Share

Il reboot di Doom promette novità e tradizione.

Novità e tradizione emergono anche da un paio di notizie rilasciate da Bethesda in queste ore: da un lato c’è il ritorno di King of the Hill, una delle modalità multiplayer più famose del celebre sparatutto; dall’altro l’introduzione dei consumabili all’interno delle partite promette varianti inedite.

King of the Hill, nella fattispecie, si chiama Warpath e prevede un continuo spostamento della collina lungo un percorso prestabilito. Nel frattempo cambierà la posizione della runa demoniaca, il power-up più potente e bramato dai giocatori, che si troverà sempre nel lato opposto della mappa rispetto alla zona di controllo.

I giocatori devono decidere dove vogliono trovarsi: rincorrere il power-up e trasformarsi in un demone distruttivo; aggirarsi attorno al punto di controllo cercando di prenderne il possesso; o semplicemente saltellare in giro per la mappa e freddare il malcapitato di turno”, dichiara lo sviluppatore.

I consumabili, tiene a precisare Bethesda, non saranno mai inclusi nel modello di microtransazione (il pay-to-win, in Doom, pare scongiurato).
Si fa cenno a un modulo di hacking, che non vediamo l’ora di vedere in azione. Altri, come i timer, renderanno visibili i tempi di respawn delle corazze e dei power-up.

Ogni consumabile è un oggetto singolo che può essere utilizzato soltanto una volta nell’arco di una partita.
Per ottenerli bisogna semplicemente giocare e avanzare di livello col personaggio.

Ricordiamo che Doom è previsto su Pc, Xbox One e Playstation 4 il 13 Maggio.