Share

Ci siamo lasciati alle spalle uno degli anni videoludici più soddisfacenti di sempre, che ci ha regalato un numero spropositato di titoli di altissima qualità. Sarà difficile per questo 2018 mantenere il passo, ma le premesse per un altro brillante giro di giostra ci sono tutte. L’inizio tuttavia è un po’ in sordina, con un numero di giochi in uscita contenuto, ma decisamente promettente. Troviamo infatti l’atteso ritorno su console casalinghe di Monster Hunter, oltre a Dragon Ball FighterZ, lo splendido picchiaduro targato Arc System Works.

C’è spazio anche per la nostalgia, con gli amanti dei Jrpg che tornano bambini con Lost Sphear, mentre i giocatori VR possono esplorare l’inquietante manicomio di The Inpatient. Se poi avete recuperato uno Switch, trovate le consuete trasposizioni di titoli interessanti sulla nuova console Nintendo, come, ad esempio, Furi. Superate le festività, il portafoglio è un po’ in sofferenza, ma fateci sapere nei commenti se avete intenzione di buttarvi su uno dei giochi in uscita del mese.

Rinnoviamo la doverosa premessa. Ogni gioco sarà accompagnato dall’indicatore dell’hype marziano, una semplice indicazione di quanto ci aspettiamo da ogni titolo in arrivo, dando per scontato che una valutazione vera e propria si può fare soltanto avendo il gioco tra le mani. Qui di seguito una legenda per capire a che livello arriva l’hype marziano!

LEGENDA
[!] = Non sto più nella pelle!
[?] = Potrei farci un pensierino!
[-] = Avanti il prossimo! 


12 gennaio

[?] Eselmir e i Cinque Doni Magici (PC)
Iniziamo il nuovo anno con un’avventura grafica, ambientata in un mondo fantasy. L’universo narrativo si basa sulla saga fantasy di Pirin, scritta dall’autore svizzero Sebastiano Brocchi. Nonostante il contesto in comune, la storia di Eselmir è inedita, e potete goderne anche senza conoscere il libro di riferimento. Ci troveremo a guidare il protagonista nella ricerca di cinque magici artefatti, aprendoci la strada a colpi di enigmi. Da sottolineare la partecipazione di Angelo Branduardi al progetto, come voce di uno dei personaggi di gioco.


16 gennaio

[?] Inner Space (PC, PS4, Switch, Xbox One)
Se cercate un’esperienza rilassante, per non affaticarvi eccessivamente dopo le abbuffate natalizie, Inner Space potrebbe fare al caso vostro. Si tratta di un prodotto partito da Kickstarter e che era inizialmente atteso per il 2015, dunque arriva con un leggero ritardo. A bordo di un mezzo volante, esploreremo ambienti suggestivi, nel tentativo di aiutare un archeologo a recuperare i ricordi perduti. Il potenziale per un viaggio affascinante c’è, sperando che il titolo completo riprenda lo splendore proposto nei trailer.

[?] Anamorphine (PC, PS4-PS VR)
Dando uno sguardo al trailer di Anamorphine non si può che rimanere incuriositi dalla piega surreale che prende questo gioco. Si tratta di un’avventura prettamente narrativa, che rappresenta un viaggio nella mente del protagonista. Lo scopo sarà rivivere l’evoluzione del rapporto con la moglie, ma la malattia mentale del personaggio principale distorcerà parte dei ricordi. Anche la musica sembra ricoprire un ruolo importante, andando a formare un altro cardine di Anamorphine. Si tratta di un titolo con poca interattività, aggrappato principalmente alla narrativa e che va così a iscriversi all’universo dei “walking simulator”. Su Playstation 4 è previsto il supporto a PS VR.


18 gennaio

[?] Digimon Story Cyber Sleuth Hacker’s Memory (PS4)
Il primo Digimon Story Cyber Sleuth è stato una piacevole sorpresa per gli amanti della serie e dei Jrpg. Si trattava di un titolo piuttosto longevo, con tanti diversi Digimon da allenare per la propria squadra. Questo secondo capitolo cerca di migliorare il suo predecessore, offrendo una nuova storia e ancora più Digimon da collezionare. Le meccaniche di base dovrebbero rimanere sostanzialmente le stesse, ovvero quelle di un Jrpg classico a turni.

[?] Full Metal Furies (PC, Xbox One)
Il nome degli sviluppatori di Cellar Door Games forse non dirà molto ai più, ma si tratta del team dietro a Rogue Legacy, ottimo roguelike dalle meccaniche originali. Con Full Metal Furies cambiamo genere, entrando nell’universo dei giochi di ruolo. L’accento è però posto sulla cooperativa a quattro giocatori, che dovrebbe enfatizzare la caratterizzazione dei personaggi. Ognuno di essi è infatti dotato di un peculiare stile di combattimento. Il titolo è giocabile anche in solitaria, ma sembra pensato per dare il meglio in compagnia di amici, col supporto sia alla coop locale che online.


23 gennaio

lost sphear-giochi in uscita[?] Lost Sphear (PC, PS4, Switch)
Tramite il lavoro degli sviluppatori di Tokyo RPG Factory, Square-Enix cerca di accontentare i nostalgici dei vecchi Jrpg. Il loro prodotto di esordio, I am Setsuna (che vi abbiamo raccontato in questo incontro ravvicinato), era un titolo valido, pur senza far gridare al capolavoro. Con Lost Sphear vengono introdotte migliorie al sistema di combattimento, cercando di mantenere una narrativa coinvolgente. Qui dovremo ricostruire i ricordi perduti per salvare il mondo, come vuole la consuetudine di un Jrpg. Non cercate però una grafica troppo accattivante: anche lo stile estetico ricalca quello delle produzioni dei tempi della prima Playstation. Se vi siete incuriositi, è disponibile una demo per avere un assaggio del prodotto completo.

Il più atteso del mese per: Talesofmanu.

 

[?] Iconoclasts (PC, PS4, PS Vita)
Immancabile, come sempre nella nostra rubrica sui giochi in uscita, un bel titolo indie dalla grafica pixellosa. Si tratta di un platform adventure, nel quale guidiamo Robin nella sua lotta contro gli ordini religiosi che tentano di governare il mondo. Il gioco offre una ventina di boss da affrontare, oltre ad enigmi ambientali ed una grafica colorata. Completano il quadro una narrativa che ci accompagna nell’avventura, e differenti abilità da acquisire.

[?] My Time at Portia (PC-Early Access)
Stanchi di combattere a colpi di fucile orde di nemici? Di menar fendenti e lanciare magie per farvi strada nei dungeon? Allora potete rilassarvi con My Time at Portia, nuovo titolo in arrivo in Early Access. Guideremo il nostro protagonista nella ricostruzione di un’officina, attraverso la raccolta di materiali in un mondo graficamente piacevole e colorato. Allo stesso modo potremo gestire una fattoria, occupandoci della crescita del frutto del nostro sudore. Quando siamo sufficientemente preparati, ci possiamo anche lanciare nell’esplorazione dell’ambiente, avventurandoci in dungeon e sfidando i nemici al loro interno. Una proposta che sembra piuttosto varia, sperando che il supporto all’Early Access sia convincente.


24 gennaio

[?] The Inpatient (PS4-PS VR)
Supermassive Games torna nell’universo di Until Dawn, con un altro titolo dedicato alla realtà virtuale. Il loro primo tuffo nella VR, Rush of Blood, era un riuscito sparatutto su binari, dove ci trovavamo costretti su una folle montagna russa, sparando a clown ed altre creature minacciose. The Inpatient riprende l’ambientazione della serie, ma sembra voler cambiare decisamente ritmo. Si dovrebbe trattare di un’esperienza fortemente narrativa, dove il coinvolgimento è lasciato alla tensione del racconto e del lugubre manicomio. L’interazione potrebbe essere piuttosto limitata, ma finora gli sviluppatori hanno dimostrato di saper lavorare con questo genere.

Il più atteso del mese per: Herman1800.


25 gennaio

dragon ball fighterz-giochi in uscita[!] Dragon Ball FighterZ (PC, PS4, Xbox One)
Il mondo di Dragon Ball e quello dei videogiochi si sono intrecciati più volte, con esiti decisamente altalenanti. Di recente i fan di Goku e compagni hanno apprezzato le idee apportate dalla serie Xenoverse (che il nostro Pazzo ha recensito qui), ma è bastato un trailer di Dragon Ball FighterZ per oscurare tutti gli altri titoli. Il nuovo prodotto di Arc System Works sfoggia un design grafico che sembra catapultarci direttamente in una puntata dell’anime, offrendo al contempo la qualità e il tecnicismo dei loro picchiaduro. Il roster di personaggi utilizzabile sembra inoltre essere più che soddisfacente, con ogni combattente attentamente caratterizzato. Insomma, un appuntamento immancabile per gli amanti di Dragon Ball e dei picchiaduro in generale. E, se volete, qui trovate la nostra anteprima dalla closed beta.

Il più atteso del mese per: Pazzo.


26 gennaio

monster hunter world-giochi in uscita[!] Monster Hunter World (PS4, Xbox One)
Dopo diversi episodi per console portatili, il ritorno di una serie importante come Monster Hunter su piattaforme casalinghe è certamente un evento di rilievo. Un passaggio che garantisce un balzo in avanti sul fronte della qualità estetica, ma che lascia intatte le caratteristiche vincenti della serie. Troveremo dunque un sistema di combattimento complesso, oltre ad una serie di sfide impegnative da affrontare con la compagnia dei nostri amici. Questo capitolo cerca di smussare alcuni angoli, così da risultare meno ostico per i neofiti, ma non scende a compromessi, risultando così in uno dei giochi più attesi del nuovo anno. Chi attende la versione PC dovrà però aspettare un po’ di più per lanciarsi nelle missioni di caccia, dato che la pubblicazione di Monster Hunter World avverà in ritardo rispetto alle controparti console.

Il più atteso del mese per: Fiveomega.

 

[?] Railway Empire (PC)
Di recente, tra i giochi in uscita, abbiamo incontrato diversi titoli dedicati al mondo dei treni. Railway Empire ci consente di gestire un’intera rete ferroviaria, chiedendoci di svilupparla con edifici e occupandoci della sua manutenzione. L’obiettivo è avere la meglio sulle compagnie rivali, talvolta ricorrendo anche a misure estreme, come il sabotaggio o lo spionaggio industriale. Il titolo vanta inoltre la riproduzione fedele di 40 differenti modelli di treni, oltre ad un albero tecnologico che guida il nostro sviluppo. Nel complesso, se il tema vi interessa, sembra avere i giusti ingredienti per essere un buon gestionale.


30 gennaio

dissidia final fantasy nt-giochi in uscita[!] Dissidia: Final Fantasy NT (PS4)
Il brand di Final Fantasy conta ormai numerosi capitoli principali e spin-off, tra i quali spiccano i Dissidia pubblicati per PSP. Un titolo che ci permetteva di prendere il controllo dei personaggi della longeva serie Square, per lanciarci in scontri spettacolari. L’arrivo di un capitolo per console casalinga permette di rivivere queste battaglie con una grafica più al passo con i tempi, con ben 28 combattenti selezionabili più altri in arrivo via DLC. Le prime prove hanno sottolineato la buona varietà del roster e delle meccaniche, ma hanno anche evidenziato una certa confusione nei vivaci scontri a squadre. In ogni caso, quasi sicuramente si tratterà di un titolo immancabile nella libreria degli appassionati di Final Fantasy.

Il più atteso del mese per: LeoNick85.


DATA DA DEFINIRE:

the red string club-giochi in uscita[!] The Red Strings Club (PC)
Nel corso di questo gennaio dovrebbe fare capolino anche un titolo indipendente, sviluppato Deconstructeam (già autori di Gods Will Be Watching) e prodotto da Devolver Digital (che sugli indie ha dimostrato più volte di avere l’occhio lungo). Il gioco è un’avventura narrativa con ambientazione cyberpunk, che sfoggia una piacevole pixel-art. Se saprà soddisfare anche dal punto di vista della narrativa, che dovrebbe assumere i toni di un thriller, potrebbe essere un altro centro di Devolver Digital.


ALTRO NELL’ORBITA DI GENNAIO:
Nel corso di questo mese registriamo la trasposizione da PC a Xbox One di Albert and Otto (10 gennaio), un semplice puzzle platform dallo stile “alla Limbo”, e The Aquatic Adventure of the Last Human (19 gennaio), titolo bidimensionale di esplorazione sottomarina. Fanno invece capolino sia su Xbox One che su Playstation 4 Beholder: Complete Edition (16 gennaio), apprezzato gioco indie che ci catapulta in uno Stato orwelliano, e Kerbal Space Program: Enhanced Edition, versione migliorata dell’ottimo simulatore di lanci spaziali.
Sempre in tema di edizioni particolari, su PC e PS4 troviamo Street Fighter V: Arcade Edition (16 gennaio), che comprende il titolo base e tutti i DLC pubblicati finora. Porterà diverse novità, tra cui una nuova modalità e un secondo V-Trigger per tutti i lottatori. Passando ai contenuti scaricabili in arrivo, troviamo nel corso di gennaio Assassin’s Creed Origins: The Hidden Ones, che amplia la storia dell’ultimo capitolo della nota saga Ubisoft, e Total War Warhammer II: The Rise of Tomb Kings (23 gennaio), espansione del brillante strategico di Creative Assembly. A questi contenuti si aggiunge Call of Duty WWII: The Resistance, che porterà quattro nuove mappe in anteprima su PS4 per poi raggiungere anche le altre piattaforme nel corso di febbraio.
Seguono il percorso da console a PC Gnog (data da definire), un bizzarro puzzle game con supporto alla realtà virtuale, Light Tracer (15 gennaio), un semplice platform pensato per la VR, e Hidden Dragon: Legend (22 gennaio), un action già proposto su PS4, dove non ha impressionato positivamente.
Se siete possessori di Nintendo Switch, allora potete dare il benvenuto ad alcuni titoli riproposti sulla console della grande N. Si tratta di: Of Mice and Sand (11 gennaio), un curioso gestionale in pixel-art; The Escapist 2 (11 gennaio), una sorta di Fuga da Alcatraz targata Team17; Super Meat Boy (11 gennaio), un platform particolarmente impegnativo; Furi (11 gennaio), valido titolo che abbiamo recensito qui; World to the West (18 gennaio), nuova fatica degli autori di Teslagrad; ChromaGun (22 gennaio), piacevole puzzle game tridimensionale; Shu (23 gennaio), un peculiare platform disegnato a mano. Chiudiamo la nostra rassegna con una piccola chicca per i possessori di 3DS, che troveranno Pokémon Cristallo nei titoli disponibili per Virtual Console.