Share

Arriva l’estate e, come di consueto, anche l’industria videoludica si mette un po’ in vacanza. Almeno sul fronte dei giochi in uscita, visto invece il fermento che ci aspetta con l’E3, di cui abbiamo chiacchierato anche noi in questo podcast. Anche senza titoli di primissima fascia all’orizzonte, è sempre possibile trovare qualche proposta stuzzicante ed il mese è particolarmente ricco per chi è alla ricerca di un titolo corsistico. Sul fronte arcade, infatti, abbiamo sia Onrush, il nuovo lavoro degli autori di Motorstorm e Driveclub, sia The Crew 2, nuovo tentativo di Ubisoft di rilanciare il suo racing free roaming. Anche Milestone ci tenta con ben due giochi, dal sapore però più simulativo: MotoGP 18 e MXGP Pro.
I possessori di Nintendo Switch possono dilettarsi con Mario Tennis Aces, oltre che a combattere nazisti in Wolfenstein 2: The New Colossus. Arriva anche il nuovo prodotto dei Dontnod Entertainment, il team dietro alla realizzazione di Life is Strange, che ora tenta di proporci altre difficili scelte in Vampyr. Gli amanti dei picchiaduro possono mettere le mani sul nuovo titolo Arc System Works, ovvero Blazblue: Cross Tag Battle, mentre chi è alla ricerca di un buon manageriale può dedicarsi alla realizzazione del proprio parco a tema dinosauri con Jurassic World Evolution. Fateci sapere nei commenti se avete puntato qualcuno dei titoli di giugno!

Rinnoviamo la doverosa premessa. Ogni gioco sarà accompagnato dall’indicatore dell’hype marziano, una semplice indicazione di quanto ci aspettiamo da ogni titolo in arrivo, dando per scontato che una valutazione vera e propria si può fare soltanto avendo il gioco tra le mani. Qui di seguito una legenda per capire a che livello arriva l’hype marziano!

LEGENDA
[!] = Non sto più nella pelle!
[?] = Potrei farci un pensierino!
[-] = Avanti il prossimo!


5 giugno

onrush[!] Onrush (PS4, Xbox One)
Onrush è sostanzialmente il nuovo lavoro degli Evolution Studios, gli autori della serie Motorstorm e di Driveclub. Proprio quest’ultimo, pur essendo un corsistico arcade ben congegnato, ha pagato una fase di lancio con troppe incertezze, costringendo il team di sviluppo a chiudere i battenti. Gli sviluppatori sono però stati accolti da Codemasters ed ora si buttano nuovamente nell’arena degli arcade a quattro ruote, con un titolo che tenta di coniugare la velocità delle corse in auto con l’adrenalina degli sparatutto online. Abbiamo infatti veicoli suddivisi in classi e modalità di gioco focalizzate più sul lavoro di squadra e l’eliminazione degli avversari, che sullo sfrecciare verso il traguardo. Un’idea promettente, sostenuta da una prova in beta abbastanza soddisfacente. Resta solo da augurarsi un lancio meno problematico rispetto a Driveclub.

[?] Shaq-Fu: A Legend Reborn (PC, PS4, Switch, Xbox One)
L’originale Shaq Fu era un titolo decisamente dimenticabile, che tentava di sfruttare la popolarità dilagante di Shaquille O’Neal. Con un punto di partenza simile sarebbe lecito puntare direttamente su un [-] per questo A Legend Reborn, ma la speranza è che, pur senza essere un capolavoro, questo ritorno di Shaq Fu possa essere almeno un dignitoso picchiaduro a scorrimento. È un gioco che non si prende sul serio e, combinando la giusta dose di autoironia e varietà nel gameplay, potrebbe risultarne un prodotto capace di offrire qualche momento divertente. La speranza è l’ultima a morire.

vampyr[!] Vampyr (PC, PS4, Xbox One)
Dontnod Enternainment ha dimostrato di saperci fare con le storie. La narrazione di Remember Me era assolutamente valida e sopperiva, in parte, a un gameplay troppo semplicistico e a una difficoltà mal calibrata. Il grande successo è però arrivato con Life is Strange, dove il gameplay è stato ridotto all’osso per focalizzare l’attenzione sul racconto e sul coinvolgimento emotivo del giocatore. In attesa del già annunciato Life is Strange 2, Dontnod ci riprova con un progetto più ambizioso: Vampyr, un action RPG che mantiene la narrazione al centro del titolo. Una narrazione più dinamica però, dove possiamo scegliere di eliminare un NPC, ma rinunciando a tutte le quest che avrebbe potuto sottoporci. Un esperimento interessante che siamo ansiosi di provare.

Il più atteso del mese per: Talesofmanu.

 

[?] Shape of the World (PC, PS4) (disponibile dal 6 giugno per Switch, Xbox One)
Inquadrare un titolo come questo Shape of the World non è mai semplice. Si tratta di un’avventura esplorativa in prima persona, senza enigmi ambientali o sfide particolari, e che cerca di coinvolgerti con il suo mondo quasi onirico, fatto di paesaggi splendidi e rilassanti, oltre che di scelte cromatiche che catturano immediatamente l’occhio del giocatore. Un prodotto che punta tutto sulle sensazioni che riesce a suscitare nel giocatore e che per questo è difficile da valutare da un semplice trailer. Aspettiamo quindi la pubblicazione del titolo completo, per capire se abbiamo tra le mani una gemma indie o l’ennesimo tentativo mal riuscito di seguire la strada dei vari Flower, Journey o Abzu.


6 giugno

[?] Antigraviator (PC)
I racing futuristici sono sembrati cadere nel dimenticatoio per qualche tempo, ma, soprattutto grazie all’abbondante produzione del mondo indie, sono tornati a sfidarci con le loro folli velocità e i circuiti improbabili. È tornato Wipeout con l’Omega Collection e il supporto alla realtà virtuale, mentre nuovi concorrenti si sono affacciati, come il validissimo (e italianissimo) Redout. Ora anche Antigraviator si unisce alla sfida, con la stessa formula di sempre: un’iniezione di adrenalina attraverso corse a velocità innaturali, schivando ostacoli all’ultimo istante. Il titolo sembra ben realizzato, ma resta da valutare se sarà in grado di offrire qualcosa in più rispetto ai giochi già disponibili sul mercato. Nel corso dell’anno dovrebbe approdare anche su PS4 e Xbox One.


7 giugno

[?] Gray Dawn (PC)
Gray Dawn si definisce un thriller psicologico, nel quale interpretiamo un prete all’inizio del 1900. Non sembra che possiamo aspettarci complesse meccaniche di gameplay, dato che il titolo punta tutto sull’aspetto narrativo. Una scommessa che si muove su un filo sottile, considerate in particolar modo le tematiche che si è scelto di trattare. Oltre al confrontarsi con la propria religiosità, si introduce infatti anche la questione della sessualità e (forse) della pedofilia, scegliendo così un terreno accidentato, dove è necessario muoversi con cautela. Il rischio è di sfruttare una questione delicata per lanciare il proprio prodotto commerciale, l’opportunità è far maturare il medium videoludico, dimostrando che può affrontare anche argomenti di questa complessità. Vedremo, tra le due opzioni, quale prevarrà.

Il più atteso del mese per: Fiveomega.

 

motogp 18[!] MotoGP 18 (PC, PS4, Switch, Xbox One)
L’italiana Milestone domina ormai da anni il panorama videoludico delle due ruote, offrendoci annualmente non solo i titoli dedicati al campionato MotoGP e MXGP, ma anche spin-off per gli amanti di questi bolidi, come Ride o Ducati – 90th Anniversary. Prodotti validi, ma che restano spesso troppo simili a sé stessi. Con MotoGP 18 l’intenzione sembra quella di offrire l’evoluzione che in molti stavano aspettando, grazie anche al passaggio al nuovo motore grafico, l’Unreal Engine 4. Un cambiamento che comporta un maggior realismo estetico e che dovrebbe coinvolgere anche il gameplay, più rifinito e gratificante. Possiamo inoltre attenderci i classici ritocchi alla modalità carriera e il supporto all’online, quest’anno volto a valorizzare la seconda stagione per gli eSport a due ruote.


8 giugno

[?] Sushi Striker The Way of Sushido (3DS, Switch)
Sushi Striker vince a mani basse il titolo di prodotto più bizzarro tra i giochi in uscita a giugno. Si tratta infatti di un puzzle game, nel quale dobbiamo affrontare i nemici a colpi di sushi, realizzando sequenze di piatti identici. Con le giuste combo, riusciremo a danneggiare il nostro nemico. Le meccaniche sembrano abbastanza divertenti, anche se resta il dubbio che possano diventare ripetitive troppo presto. Per il resto, quel pizzico di follia giapponese che offre l’ambientazione sembra in grado di strappare qualche sorriso mentre lanciamo piatti di sushi all’avversario.

[?] Nobunaga’s Ambition: Taishi (PC, PS4)
La serie Nobunaga’s Ambition conta ormai diversi titoli all’attivo e arriva ora a festeggiare il proprio 35° anniversario. Taishi è il quindicesimo appuntamento con questi strategici targati Koei Tecmo e, dopo essere stato lanciato già in Giappone, si appresta alla pubblicazione anche in Occidente. È lecito aspettarsi un titolo non troppo distante dai precedenti, ma con i giusti ritocchi che consentono di migliorarne il gameplay. In un mese avaro di strategici, può essere un’opzione interessante, in particolar modo su PS4, dove il genere è decisamente meno affollato.

Jurassic world evolution[!] Jurassic World Evolution (PC, PS4, Xbox One)
Chi, se non Frontier Developments, poteva occuparsi di un gestionale su Jurassic Park? Il team che si è occupato di Rollercoaster Tycoon e Planet Coaster ci offre la possibilità di costruire il nostro personalissimo parco dei dinosauri. L’auspicio è che la nostra avventura imprenditoriale abbia un esito più fortunato di quella dei film, ma qui la responsabilità è tutta sulle nostre spalle. Noi dovremo gestire infatti l’incubazione e l’allevamento di nuovi dinosauri, mentre al contempo garantiamo un’esperienza sicura e divertente ai visitatori. Jurassic Park Evolution sembra avere tutte le carte in regola per essere un prodotto soddisfacente sia per gli appassionati dei gestionali che per gli amanti del mondo di Jurassic Park.

Il più atteso del mese per: LeoNick85.


15 giugno

[?] LEGO Gli Incredibili (PC, PS4, Switch, Xbox One)
TT Games torna con un titolo dedicato agli arcinoti mattoncini e questa volta veste di cubi il mondo cinematografico de’ Gli Incredibili, che si appresta ad arrivare nelle sale con il secondo episodio. Se avete giocato ad altri prodotti videoludici LEGO, come quelli dedicati ad Harry Potter o ai supereroi Marvel e DC, sapete cosa aspettarvi: un gameplay semplice ma divertente e una rivisitazione della storia “ufficiale”, in chiave umoristica. Il problema potrebbe però risiedere nell’assenza di novità significative, lasciando l’impressione che si tratti di un gioco sostanzialmente uguale ai precedenti, al netto del cambio di ambientazione.


22 giugno

[?] The Lost Child (PS4, PS Vita, Switch)
The Lost Child è il nuovo lavoro dell’autore di El Shaddai: Ascension of the Metatron, un titolo con un buon impatto estetico, ma che soffriva di una notevole ripetitività. Questo gioco è ambientato nello stesso universo, ma è sostanzialmente indipendente e cambia genere d’appartenenza. Si tratta infatti di un dungeon crawler, nel quale possiamo catturare demoni e sfruttarli come alleati nelle battaglie a turni. Una dinamica già vista in altri titoli simili e che dunque rischia di sapere di già visto. Vedremo se sotto il profilo narrativo, The Lost Child riuscirà a distinguersi.

Blazblue: cross tag battle[!] BlazBlue: Cross Tag Battle (PC, PS4, Switch)
Arc System Works è ancora al lavoro per mantenere alta l’attenzione sul suo prodotto di maggiore successo, Dragon Ball FighterZ, ma, nel frattempo, tenta gli amanti dei picchiaduro con un nuovo gioco. In Cross Tag Battle si confronteranno combattenti provenienti da universi differenti, come alcuni dei protagonisti di Persona 4, elementi del roster di BlazBlue e di Under Night In-Birth e personaggi di RWBY. Possiamo aspettarci un titolo rifinito e impegnativo come gli altri lavori di Arc System Works.

Il più atteso del mese per: Pazzo.

Mario tennis aces

[!] Mario Tennis Aces (Switch)
Mentre aspettiamo ancora una valida simulazione tennistica per questa generazione di console, possiamo consolarci almeno in parte con la versione arcade proposta da Nintendo. Mario e i suoi amici si sfidano sul campo da tennis a suon di colpi speciali e acrobazie improbabili. La portabilità e la presenza dei due Joycon ne fanno anche una valida opzione per una divertente partita tra amici. L’ultimo appuntamento col tennis di Mario si Nintendo Wii U era stato abbastanza dimenticabile, quindi ci auguriamo che questa volta si tratti di un Ace e non di un altro doppio fallo.

Il più atteso del mese per: Herman1800.

 

[?] New Gundam Breaker (PC, PS4)
Come suggerisce il titolo, si tratta di un gioco dedicato alla saga di Gundam, focalizzandosi in particolar modo sulle battaglie tra modellini di robottoni. Non una novità in assoluto, ma qualcosa di nuovo dalle nostre parti, dato che i giochi di questa serie restano solitamente relegati al Sol Levante. Il titolo è rivolto agli amanti dei Mobile Suit, con la possibilità di ottenere nuovi componenti per il nostro mech dai resti dei nemici ed equipaggiarli per formare l’assetto da battaglia definitivo.


27 giugno

[?] Rainbow Skies (PS3, PS4, PS Vita)
Rainbow Skies è il seguito di Rainbow Moon, un Jrpg tattico a turni che alcuni potrebbero ricordare, avendo fatto capolino tra le proposte del Playstation Plus diverso tempo addietro. Un gioco gradevole, se amate il genere, ma che neppure proponeva degli elementi particolarmente memorabili. Rainbow Skies sembra tentare la via del predecessore, con una realizzazione votata alla semplicità sul piano tecnico, ma meccaniche che potrebbero incuriosire i giocatori in astinenza da giochi di ruolo di questo tipo. Il titolo dovrebbe supportare il cross-save tra le tre piattaforme Sony.


28 giugno

[?] Pro Cycling Manager 2018 (PC) / Le Tour de France 2018 (PS4, Xbox One)
È da poco terminato il Giro d’Italia e gli appassionati di ciclismo volgono ora lo sguardo verso il Tour de France, altro appuntamento imperdibile di questo sport. Gli impazienti possono scaldare i polpacci con la controparte videoludica, che, curiosamente, si suddivide in due differenti titoli tra PC e PS4/Xbox One. Su PC, infatti, abbiamo Pro Cycling Manager, che, come suggerisce il nome, si focalizza principalmente sulla gestione degli atleti e delle squadre. Le Tour de France 2018 assume maggiormente i toni del videogioco sportivo, portandoci a scalare le vette in prima persona, gestendo con cautela le nostre energie. Un prodotto non per tutti, ma che resta l’unica valida opzione per gli amanti del ciclismo.


29 giugno

[?] The Crew 2 (PC, PS4, Xbox One)
Il primo The Crew non è stato all’altezza delle aspettative che aveva generato. Un corsistico arcade, che sembrava sconfinato, ma si perdeva nell’inseguire un progetto forse troppo ambizioso. Impavido, The Crew 2 alza la posta, rilanciando e offrendo nel pacchetto anche l’utilizzo di motoscafi e aerei leggeri. Le prime impressioni sul titolo sono state positive, almeno per quanto riguarda le sezioni riguardanti le classiche quattro ruote. Vedremo se il titolo completo saprà offrire il degno corsistico free roaming che in molti stanno aspettando.

[?] MXGP Pro (PC, PS4, Xbox One)
Secondo appuntamento con Milestone, questa volta dedicato al mondo del motocross. Un po’ come con MotoGP, la novità principale risiede nel passaggio all’Unreal Engine 4, che consente un notevole passo avanti sotto il profilo del realismo grafico. Inoltre, come suggerisce il termine “pro” nel titolo, l’intenzione è quella di offrire un’esperienza più simulativa, in grado di coinvolgere pienamente gli amanti di questo sport. Il processo di svecchiamento pare dunque sulla buona strada, come confermano le anteprime appena pubblicate.


ALTRO NELL’ORBITA DI GIUGNO:
In un mese privo di acuti, troviamo il lancio di The Elder Scrolls Online: Summerset, che, dopo una prima fase di lancio su PC, si prepara a sbarcare anche su PS4 e Xbox One il 5 giugno.
Se siete in vena di sparatutto, allora potrebbe interessarvi il nuovo DLC di Far Cry 5: Ore di Tenebra (5 giugno) o la riproposizione di Far Cry 3 per PS4 e Xbox One con una Classic Edition, in arrivo il 26 giugno.
Dopo una risposta fredda di critica e pubblico al lancio su Switch, Super Bomberman R cerca maggiori fortune su PC, dove sarà lanciato il 13 giugno, e su PS4/Xbox One, il 14 giugno. Un altro ritorno è Lumines Remastered, previsto il 26 giugno per PC, PS4, Switch e Xbox One, mentre Crash Bandicoot N’Sane Trilogy lascia l’esclusività Playstation per raggiungere PC, Switch e Xbox One il 29 giugno. Su Xbox One, il 6 giugno, si può dare il benvenuto a Bloodstsained: Curse of the Moon, antipasto 8-bit del nuovo lavoro di Koji Igarashi.
Chiudiamo con la carrellata di giochi multipiattaforma, che raggiungono ora Nintendo Switch. Cominciamo il 7 giugno con The Banner Saga 2 e Flashback 25th Anniversary, mentre l’8 giugno arriva Happy Birthdays, titolo già pubblicato altrove con il nome Birthdays: The Beginning. Il 12 giugno abbiamo Tennis World Tour, già lanciato sulle altre console e in pubblicazione, in contemporanea alla piattaforma Nintendo, anche su PC. Il mese dei giochi in uscita per Switch si chiude in bellezza, con due validi titoli previsti per il 29 giugno: Ys VIII: Lacrimosa of Dana e Wolfenstein 2: The New Colossus.