Share

Come consuetudine, il mercato videoludico riprende fiato con l’approssimarsi dei mesi estivi, tenendo da parte le produzioni di maggior rilievo per settembre e la stagione autunnale. Tuttavia il proliferare di così tanti titoli di qualità ha reso appetibile anche la finestra di luglio/agosto, dove è possibile lanciare il proprio gioco senza temere troppa concorrenza. Così, anche questa volta, la rubrica contiene valide proposte, che spaziano su generi differenti.

La libreria Switch si arricchisce con Splatoon 2, ma le maggiori novità sul fronte Nintendo arrivano dal lato con il lancio del New Nintendo 2DS XL. La famiglia 3DS si dimostra ancora vivace, offrendo questo mese nuovi giochi come Hey! Pikmin, Brain Training infernale del Dr. Kawashima e Miitopia.
I possessori di Playstation 4 potranno tornare nel mondo di Final Fantasy XII, con una remastered che riprende la versione “International Zodiac”, inedita dalle nostre parti, mentre su PC sarà possibile accedere all’early access di Fire Pro Wrestling World. È anche il mese di Pyre, Fortnite e Gigantic, nonché dell’approdo su console di Shadow Tactics e Deadcore.

 

Rinnoviamo la doverosa premessa. Ogni gioco sarà accompagnato dall’indicatore dell’hype marziano, una semplice indicazione di quanto ci aspettiamo da ogni titolo in arrivo, dando per scontato che una valutazione vera e propria si può fare soltanto avendo il gioco tra le mani. Qui di seguito una legenda per capire a che livello arriva l’hype marziano!

LEGENDA
[!] = Non sto più nella pelle!
[?] = Potrei farci un pensierino!
[-] = Avanti il prossimo!


4 luglio

[-] That’s You (PS4)
Apriamo il nostro mese dei giochi in uscita con un titolo decisamente particolare, That’s You, che i possessori di Playstation Plus riceveranno gratuitamente nel mese di luglio. Il titolo rientra nella serie Play Link, la nuova collana di videogiochi pensati per un utilizzo più casual. Sarà necessario scaricare un’applicazione per smartphone, con la quale interagire con il gioco in questione. Nel caso di That’s You, ci si ritrova con altri giocatori davanti alla tv per rispondere a domande sui presenti, cantare e farsi foto. Un tipo di esperienza che raramente raccoglie grande successo, come dimostrato da altri esperimenti “social” presentati nel corso degli anni.


6 luglio

[?] Toby: The Secret Mine (PS4)
Dopo i lanci per PC, Xbox e persino WiiU, questo puzzle platform arriva anche su Playstation 4. Già dai primi screenshot si nota la somiglianza con Limbo, dal quale non prende solo lo stile grafico. Anche il gameplay richiama fortemente il titolo di Playdead e presenta sfide impegnative. Le recensioni hanno sottolineano un progresso eccessivamente legato a meccaniche trial&error, che sfociano talvolta nella frustrazione. Resta un prodotto interessante, se amate il genere e non avete ancora avuto modo di provarlo sulle altre piattaforme.


7 luglio

[-] Accel World vs Sword Art Online (PS4, PS Vita)
Con un paio di mesi di ritardo rispetto all’uscita in Giappone, arriva in Europa questo crossover tra due anime particolarmente popolari: Accel World e Sword Art Online. La forma del titolo è quella di un action RPG, pubblicato da Bandai Namco e sviluppato da Artdink. Questi ultimi si sono occupati recentemente della realizzazione di Dragon Ball: Battle of Z e Sword Art Online: Lost Song, due giochi che non brillavano per qualità. L’impressione è che si tratti di un prodotto appetibile solo per i fan delle due serie in questione.


10 luglio

fireprowrestling

[?] Fire Pro Wrestling World (PC Early)
Spike Chunsoft pesca dal mazzo una delle sue vecchie IP e decide di riproporla in veste aggiornata. La serie dedicata al mondo del wrestling, che ha esordito nel 1989 e conta diverse iterazioni, si è distinta per un gameplay arcade e fortemente personalizzabile, conquistando appassionati dello sport in questione e non. Il nuovo titolo non sembra ambire a grandi rivoluzioni, proponendo ancora una grafica in due dimensioni, ma scommette sui punti forti dei vecchi giochi e offre modalità online. Superata la fase early access, Fire Pro Wrestling World dovrebbe arrivare anche su PS4.


11 luglio

[-] Fable Fortune (PC, Xbox One)
Anche Fable si dota del suo titolo di carte. Un trend che abbiamo visto dilagare dopo il successo di Heartstone e che ha portato, tra gli altri, The Elder Scrolls: Legends e il Gwent di The Witcher. Anche Fable Fortune si presenta in formato free to play, ma non sarà facile offrire sostanziali elementi distintivi per emergere tra i molti concorrenti. Un titolo che dunque rischia di essere nulla più di uno svago per chi ricorda con nostalgia il mondo di Fable.

[?] Defenders of Ekron (PC, PS4)
Uno dei generi che è stato rinvigorito dall’esplosione del mercato indie è quello degli shoot’em up, prima appannaggio solo di una nicchia di giocatori nostalgici. L’interesse verso il genere però c’è e ultimamente abbiamo visto arrivare diversi titoli degni di nota. Difficile dire se Defenders of Ekron potrà essere annoverato tra questi ultimi, considerate le poche informazioni disponibili. Il gioco sembra sfruttare un approccio piuttosto classico, ma aspettiamo il titolo completo per sbilanciarci di più.

Il più atteso del mese per: Herman1800.

 

[?] Minecraft: Story Mode Season 2 (PC, PS4, Xbox One)
Telltale torna nel mondo di Minecraft, offrendo una nuova stagione di avventure nel mondo cubettoso di Mojang. La prima serie non ha rappresentato uno dei prodotti più ispirati della lunga serie di titoli Telltale, ma è comunque riuscita ad ottenere un buon successo di pubblico. Un successo che ha spinto gli sviluppatori a prolungare la prima stagione, passando da cinque a otto episodi. La nuova serie continuerà la storia di Jesse e dei suoi amici, con lo stile ormai caro alle produzioni Telltale.

Black_The_Fall_03

[?] Black the Fall (PC, PS4, Xbox One)
Tra i giochi in uscita a luglio spunta anche Black the Fall, titolo di cui vi abbiamo già parlato in quest’anteprima del buon Fiveomega. Si tratta di un puzzle platform, nel quale dovremo aiutare un operaio a fuggire da una fabbrica comunista. L’ambientazione è uno degli elementi centrali della produzione, in quanto riesce a restituire la sensazione di un contesto alienante. Il gameplay non sembra particolarmente rifinito, ma gli enigmi sono ben integrati con le altre componenti del titolo.

Il più atteso del mese per: Fiveomega.

ffxii
[!] Final Fantasy XII: The Zodiac Age (PS4)
Grazie a questa remastered, gli amanti di Jrpg potranno mettere nuovamente le mani su uno dei capitoli più discussi della saga di Final Fantasy. Il sistema di combattimento, profondo e ben sviluppato, rappresenta un punto di rottura rispetto agli episodi precedenti, mentre la maggior parte dei giocatori ha trovato storia e personaggi meno avvincenti. Sono presenti alcune novità, come la speed mode (che consente di accelerare il corso del tempo) o la trial mode (una sequenza di sfide di combattimento). L’aggiunta più succosa è però rappresentata dallo Zodiac Job System, un sistema per specializzare la crescita dei personaggi e introdotto solo con la versione International Zodiac, pubblicata solo in Giappone.

Il più atteso del mese per: GabreckPazzo.


12 luglio

[?] The End is Nigh (PC)
Guardando il trailer di gioco, non si può evitare di notare la somiglianza con Super Meat Boy. Le similitudini riguardano sia il genere, un platform 2D, sia il protagonista, una palla informe. Anche qui l’accento è posto sulla difficoltà elevata e sulla perseveranza richiesta al giocatore per superare i molti ostacoli. Dalla presentazione del titolo non emergono particolari tratti distintivi, ma, considerata la qualità del prodotto da cui si ispira, potrebbe comunque uscirne qualcosa di notevole.


13 luglio

[?] Death Squared (Switch)
Nato da una Global Game Jam e già pubblicato su PS4, Xbox One e PC, Death Squared sarà disponibile anche per Switch. Il titolo è un puzzle game, che offre sia una campagna da giocare in singolo, sia una serie di livelli da affrontare in cooperativa locale. Non sarà un prodotto irrinunciabile, ma le recensioni parlano di un gioco valido. Purtroppo non comprende la possibilità del multiplayer online, ma, del resto, il gioco richiede un certo grado di comunicazione per affrontare i diversi enigmi.

[?] Antihero (PC)
Tra gli indie più interessanti di questo mese figura Antihero, gioco di strategia a turni, nel quale interpretiamo il ruolo di un ladro nella Londra vittoriana. Il titolo comprende una campagna per giocatore singolo, ma gli sviluppatori pongono l’accento sul multiplayer. L’impressione è che il prodotto assuma quasi i connotati di un gioco da tavolo digitale, un po’ come è stato per Armello. L’idea di base è interessante e il titolo ha ricevuto diversi premi nelle fiere dove è stato presentato, pertanto, se le premesse vi stuzzicano, può essere il caso di tenerlo d’occhio.


14 luglio

[?] Deadcore (PS4, Xbox One)
A distanza di qualche anno dal lancio su Steam, Deadcore arriva anche sulle console Microsoft e Sony. Per chi non conoscesse il titolo, è un gioco che racchiude diversi generi, combinando meccaniche da FPS con elementi platform. L’ambientazione futuristica e la grande velocità di gioco si fondono perfettamente, facendoci vivere emozionanti momenti da parkour. Una formula che su PC ha convinto e di cui possono ora beneficiare anche i giocatori console.

[-] Cars 3: Driven to Win (PS4, Switch, Xbox One)
Le popolari macchine dei film Disney Pixar ricevono la loro trasposizione videoludica, che assume le vesti di un racing game alla Mario Kart. Ritroveremo i personaggi del film d’animazione, oltre a diverse modalità di gioco, che spaziano dalla corsa classica alle battaglie a colpi di armi speciali. Un prodotto che probabilmente interesserà ai più piccoli, ma che sembra non avere le carte per affermarsi anche con un pubblico più adulto.

[?] Mary Skelters: Nightmares (PS Vita)
Quando riferiamo del lancio di un gioco per Playstation Vita tra i giochi in uscita, ci sono buone possibilità che il produttore sia Idea Factory. La casa giapponese è una delle poche che ancora rilascia con costanza nuovi prodotti per la portatile Sony, per la fortuna di chi ama i suoi titoli fortemente “nipponici”. In questo caso, ci troviamo di fronte a un dungeon crawler dalle tinte oscure, che è stato relativamente apprezzato nel Sol Levante. Come al solito è presente una certa dose di fan service, ma pare che non sia l’unico elemento su cui punta Mary Skelters: Nightmares.


18 luglio 2017

[?] Children of Zodiarcs (PC, PS4)
Realizzato grazie a una campagna su Kickstarter, Children of Zodiarc è un tactical Jrpg che tenta di rimescolare le carte. Lo fa in senso letterale, perché una caratteristica peculiare del gioco è proprio l’impiego di carte al posto delle classiche abilità dei personaggi. Una scelta diversa dal solito, che, se non bilanciata a dovere, rischia però di trasformare le battaglie in una prova di fortuna. Aspettiamo con curiosità la versione finale per valutare questo aspetto, così come la qualità della narrativa.

[?] Yonder: The Cloud Catcher Chronicles (PC, PS4)
Osservando qualche minuto di gameplay di Yonder: The Cloud Catcher Chronicles si ha l’impressione di essere incappati in una sorta di ibrido tra un’avventura alla Zelda e un titolo alla Harvest Moon. Mentre esplorate il mondo di gioco, reso con un gradevolissimo stile grafico, dovrete infatti dedicarvi alla gestione della fattoria, alla pesca e ad altre attività affini a giochi come Stardew Valley. Grazie al proprio lavoro sarà possibile aiutare gli abitanti dell’isola di Gemea e combattere la dilagante oscurità. Il tutto senza mai ricorrere a combattimenti veri e propri.


20 luglio

[?] Gigantic (PC, Xbox One)
Nonostante il genere dei MOBA sia uno dei più sovraffollati, diversi sviluppatori insistono nel tentare questa strada, aggiungendo qualche elemento distintivo. La maggior parte rimane schiacciata dai soliti titoli predominanti, ma Gigantic lascia quanto meno sperare per un destino più roseo. Le impressioni dei giocatori nel corso delle beta sono state positive, sottolineando un gameplay godibile. Bisogna aspettare il titolo completo per capire se, anche sul fronte dei contenuti, Gigantic si mostrerà all’altezza.

[?] Lone Echo (PC)
Dopo il controverso The Order 1886 e il bizzarro Deformers, Ready At Down si lancia nel mondo della realtà virtuale, o più precisamente in quello di Oculus Rift. Il nuovo progetto è un’avventura ad ambientazione sci-fi, caratterizzata dall’assenza di gravità. Per muoversi, il giocatore deve così spostarsi aggrappandosi fisicamente agli oggetti che lo circondano, una modalità che funziona bene in VR per ridurre i problemi di motion sickness. Da sottolineare che, in contemporanea, verrà lanciato Lone Arena, un prodotto stand alone e free to play, focalizzato sul multiplayer.


21 luglio

splatoon2

[!] Splatoon 2 (Switch)
Il primo Splatoon è stato una bella sorpresa per i possessori di Wii U. Una reinterpretazione colorata e divertente degli arena shooter, che ha convinto critica e pubblico. Senza farsi attendere, Nintendo ci propone subito un nuovo capitolo, che tuttavia non pare discostarsi molto dal primo episodio. Da quanto suggerito finora, Splatoon 2 sembra dunque più una sorta di Splatoon 1.5 o Splatoon Deluxe. Un’esperienza comunque valida, che i possessori di Switch vorranno fare propria.

[?] Fate/Extella: The Umbral Star (Switch)
Già disponibile da qualche mese su PS4 e PS Vita, il titolo dedicato all’universo di Fate arriva anche su Nintendo Switch. Il gioco si struttura come un musou, ma sufficientemente elaborato per non sembrare l’ennesimo reskin di Dynasty Warriors. Nonostante un lato tecnico limitato, il gioco ha ricevuto pareri più che sufficienti per quanto riguarda la versione per console Sony. Se l’idea di un musou non vi spaventa, può essere una curiosa variazione sul tema.


25 luglio

[?] Fallen Legion (PS4, PS Vita)
Annunciato inizialmente per il 2016, Fallen Legion è un action RPG che racconta le cronache di guerra del regno di Fenumia. Una storia che è possibile vivere da punti di vista differenti, a seconda che si scelga di giocare la versione PS4 o PS Vita. Il titolo completo per la console casalinga è Fallen Legion: Sins of an Empire e ci mette nei panni della principessa Cecille, mentre tenta di sventare un colpo di stato; la trasposizione portatile si intitola invece Fallen Legion: Flames of Rebellion e ci pone alla guida dei ribelli. Una scelta controversa, che spinge i giocatori ad acquistare entrambe le versioni per godere appieno del titolo, sebbene le vicende di fondo rimangano le stesse in tutte e due le varianti.

[?] Aven Colony (PC, PS4, Xbox One)
Gli amanti dei city builder potrebbero trovare pane per i loro denti con Aven Colony. Il gioco, realizzato da Mothership Entertainment e distribuito da Team17, si promette di combinare alcuni degli elementi più convincenti dei titoli di questo genere. Il nostro obiettivo sarà costruire una solida colonia su Aven Prime, erigendo le necessarie infrastrutture, assicurando le giuste risorse e garantendo il benessere dei cittadini. Aven Colony prevede l’alternanza delle stagioni, che spinge il giocatore a prepararsi in vista di un inverno rigido, oltre a scontri con le minacce aliene.

pyre

[!] Pyre (PC, PS4)
Tra gli sviluppatori indie che sono riusciti a distinguersi nel corso degli anni spiccano sicuramente i ragazzi di Supergiant Games. Con Bastion e Transistor hanno realizzato due titoli brillanti, eccellenti sotto il profilo audio-visivo. Hanno dimostrato anche creatività, offrendoci un narratore “in tempo reale” in Bastion e un piacevole sistema di combattimento a turni in Transistor. Con Pyre le carte vengono nuovamente rimescolate, concentrando il gameplay su una sorta di sport fantastico, dove l’obiettivo è spegnere la fiamma dell’avversario. Considerata la qualità delle precedenti produzioni e l’entusiasmo delle anteprime, è ragionevole aspettarsi un altro gioco degno di nota.

Il più atteso del mese per: LeoNick85, Talesofmanu.

 

[?] Fortnite (PC, PS4, Xbox One)
Annunciato nel lontano 2011, Fortnite è ormai prossimo all’uscita. Il nuovo titolo di Epic Games era stato messo in standby per concentrare gli sforzi su Paragon, il non troppo fortunato esperimento nel mondo dei MOBA, che ha pagato anche l’eccesso di concorrenza. Un rischio che però Epic Games vuole ripetere, perché anche Fortnite si inserisce in un filone abbastanza sovraffollato: i survival a base di zombie. Gli sviluppatori hanno messo l’accento sulla possibilità di costruire un forte con i materiali recuperati, così da difenderci al meglio dalle orde di non morti. Anche questa volta non sarà facile per Epic riuscire a brillare tra i molti avversari.


28 luglio

[?] New Nintendo 2DS XL
Tra le proposte videoludiche del mese di luglio spunta anche l’ultima console portatile per la famiglia 3DS. Annunciato un po’ a sorpresa, il New Nintendo 2DS XL altro non è che un’ulteriore versione del New Nintendo 3DS XL, offerta ad un prezzo inferiore ma priva dell’effetto 3D. L’intenzione della casa di Kyoto è proporre diverse alternative a chi vuole unirsi al suo ecosistema portatile, sebbene sorprenda il numero di riedizioni della loro fortunata console. Al momento non è prevista alcuna esclusiva per questa versione.

[?] Brain Training infernale del Dr. Kawashima (3DS)
A più di dieci anni da More Brain Training del Dr. Kawashima, seconda e ultima iterazione della serie, questo interessante gioco educativo fa nuovamente capolino su 3DS. Il titolo propone trenta esercizi e minigiochi per mettere alla prova il nostro intelletto, con il solito sistema di punteggi e classifiche. Si tratterà probabilmente di un prodotto piuttosto simile ai precedenti giochi per Nintendo DS, quindi, se avete apprezzato i suoi predecessori, dovreste gradire anche questa versione “infernale”.

[?] Hey! Pikmin (3DS)
Anche Pikmin fa la sua comparsa sulla console portatile Nintendo, con uno spin off che riprende alcuni concetti dei titoli principali, ma ne stravolge il gameplay. Ci troviamo infatti di fronte a un puzzle platform a scorrimento orizzontale, nel quale dovremo sfruttare le peculiarità dei Pikmin per superare gli ostacoli. Il sistema di controllo si concentra sul ricorso ai comandi touch, da utilizzare per lanciare i piccoli personaggi verso i punti di interesse.

[?] Miitopia (3DS)
Ultimo titolo che accompagna il lancio di New Nintendo 2DS XL è Miitopia, gioco di ruolo fantasy che ha come protagonisti proprio i Mii. Bisognerà provare il titolo completo per capire se, oltre a rispolverare i vostri Mii, Miitopia vi consentirà di vivere un’avventura entusiasmante e articolata. Il timore è che si appoggi eccessivamente sulle dinamiche legate ai buffi personaggi, piuttosto che su di un solido gameplay. In ogni caso, può essere spassoso assoldare i Mii degli amici da schierare nelle battaglie.

shadowtactics4

[!] Shadow Tactics: Blades of the Shogun (PS4, Xbox One)
Uno dei titoli che più mi ha sorpreso dello scorso anno (qui il nostro incontro ravvicinato), arriva anche su console. Si tratta di uno strategico alla Commandos, riproposto però in salsa orientale. Guideremo pertanto un piccolo gruppo di combattenti tra le linee nemiche, sfruttando scaltrezza e ingegno invece della forza bruta. Buona la caratterizzazione dei diversi personaggi, ognuno dotato di abilità uniche che ne differiscono l’uso sul campo. Un titolo impegnativo, che non mancherà di dare soddisfazioni agli amanti del genere, se il sistema di controllo è stato correttamente ottimizzato per il gamepad.

[?] Collar X Malice (PS Vita)
La libreria PS Vita si arricchisce con una nuova visual novel, appartenente al sottogenere degli otome, ovvero quei titoli pensati per un pubblico femminile. In questo titolo ci troviamo ad investigare su una serie di omicidi, perpetrati da un gruppo terroristico di nome Adonis. Interpreteremo una giovane poliziotta, Hoshino Ichika, mentre cerchiamo di svelare l’identità dei malfattori e, per riuscirci, riceveremo aiuto da un gruppo di detective. Come consuetudine per il genere, l’aspetto romantico ricopre un ruolo rilevante e, a seconda delle nostre scelte, la protagonista si legherà a uno dei diversi personaggi maschili.


DATA DA DEFINIRE:

[?] Tokyo 42 (PS4)
Già lanciato su PC e Xbox One, Tokyo 42 è uno di quei giochi che riesce a dividere critica e pubblico. C’è chi da un lato ne esalta la qualità estetica e il sistema di gioco, chi invece ne critica le imprecisioni del gameplay e le incertezze della visuale isometrica. Certamente l’ambizione degli sviluppatori non è da poco, dato che Tokyo 42 è, nelle intenzioni, una sorta di figlio illegittimo del primo GTA e di Syndicate. Non resta che provare con mano per decidere se i pregi superano i difetti.