Share

Un anno fa molti videogiocatori si stavano dedicando a spolpare alcuni dei titoli più significativi del 2017, come The Legend of Zelda: Breath of the Wild, Horizon Zero Dawn e Nier: Automata. Il nuovo anno ancora non è partito con altrettanta determinazione, ma nondimeno offre ogni mese diversi giochi di alta qualità. Intatta resta invece la varietà delle produzioni, adeguate a soddisfare i gusti di ogni giocatore. Gli amanti degli FPS possono dare il benvenuto a Far Cry 5, mentre chi cerca un buon Jrpg sarà soddisfatto dall’arrivo del tanto atteso Ni No Kuni 2. C’è pane per i denti anche per gli amanti degli strategici e manageriali, con Surviving Mars e l’italianissimo Empires Apart. Per i giocatori più nostalgici è previsto il C64 Mini, mentre anche il mondo indie offre prodotti interessanti come The Long Reach o Q.U.B.E. 2.
Pubblicazioni stuzzicanti anche per i possessori di dispositivi di realtà virtuale, come Golem, ARK Park, The Wizards o Bravo Team. Immancabili anche tanti nuovi giochi per Nintendo Switch, come Kirby Star Allies. Aggiungete al gruppo Vermintide II e Sea of Thieves e anche questo mese il portafoglio piange. Fateci sapere nei commenti quali giochi aggiungerete alla vostra libreria!

Rinnoviamo la doverosa premessa. Ogni gioco sarà accompagnato dall’indicatore dell’hype, una semplice indicazione di quanto ci aspettiamo da ogni titolo in arrivo, dando per scontato che una valutazione vera e propria si può fare soltanto avendo il gioco tra le mani. Qui di seguito una legenda per capire a che livello arriva l’hype marziano!

LEGENDA
[!] = Non sto più nella pelle!
[?] = Potrei farci un pensierino!
[-] = Avanti il prossimo!


6 marzo

[?] Fear Effect Sedna (PC, PS4, Switch, Xbox One)
I primi due Fear Effect su Playstation furono apprezzati dal pubblico, con il primo capitolo che risultò più riuscito del suo seguito. La serie fu in seguito bruscamente interrotta a causa del fallimento del team di sviluppo. Ora è in lavorazione un remake dell’episodio originale, ma nel frattempo ci possiamo cimentare in Fear Effect Sedna, che segue tuttavia una direzione inedita. Invece della vecchia impostazione in terza persona, si è optato per un action tattico con visuale isometrica. Ambientato quattro anni dopo la storia dei vecchi Fear Effect, Sedna mantiene intatta l’estetica in cel shading.

[?] VRFC: Virtual Reality Football Club (PC-Oculus Rift/HTC Vive, PS4-PS VR)
Uno dei modi di sfruttare la VR è quello di portare esperienze comuni nella comodità del proprio salotto di casa. Tra queste figurano le attività sportive, che si sono però subito scontrate con i limiti dei sistemi di movimento. Per ovviare al problema, alcuni si sono focalizzati su alcuni aspetti specifici, come Headmaster o NBA 2K VR, altri invece hanno pensato di inventarsi una nuova disciplina più consona al caschetto, come Sparc. VRFC invece vuole tentare di offrire il calcio nella sua interezza, riproducendo partite 8 vs 8, con tanto di multiplayer online e partite classificate. A parte la grafica scarna (perdonabile in realtà virtuale), i dubbi restano sul sistema di locomozione, che dovrebbe essere legato esclusivamente al movimento delle braccia. Gli sviluppatori hanno però già fatto un buon lavoro con Sports Bar VR, quindi vogliamo essere ottimisti sull’esito finale.

[?] TT Isle of Man: Ride on the Edge (PC, PS4, Xbox One)
Negli ultimi anni le due ruote sono state esclusiva Milestone in ambito videoludico. Il team italiano porta ogni anno sugli scaffali il titolo dedicato al campionato MotoGP e quello del Supercross, oltre ai due capitoli di Ride. La concorrenza, come Moto Racer 4, non si è rivelata all’altezza, ma TT Isle of Man sembra poter correre alla pari. Le anteprime evidenziano un sistema di guida soddisfacente e un comparto tecnico più che valido. L’unica perplessità resta sul fronte contenutistico, con pochi circuiti che accompagnano il celebre percorso del Tourist Trophy e senza possibilità di personalizzazione per le moto.


7 marzo

[?] Northgard (PC)
Al termine di poco più di un anno di early access, Northgard arriva al rilascio della sua versione definitiva. Si tratta di uno strategico in tempo reale, che finora ha ricevuto un buon responso sia di critica che di pubblico. Il titolo, ambientato nel mondo vichingo, unisce gli elementi classici di un RTS con quelli di gestione delle risorse e della diplomazia, propri invece di un 4X come Civilization. Nondimeno dovremo prestare attenzione al calendario, perché all’arrivo dell’inverno le gelide temperature del profondo nord creeranno ulteriori complicazioni, limitando la nostra produzione di cibo e indebolendo i guerrieri. Nel complesso, è un’interessante variante sul genere, che merita l’attenzione degli amanti degli strategici.

[?] Bravo Team (PS4-PS VR)
Supermassive Games continua la sua opera di supporto alla realtà virtuale targata Sony. Dopo i vari Until Dawn: Rush of Blood, Tumble VR e The Inpatient, si passa alla guerriglia urbana con Bravo Team. Il titolo è uno sparatutto in prima persona, che, sebbene sia affrontabile in singolo giocatore, punta molto sulla cooperativa. È previsto il supporto al Playstation AIM, la periferica lanciata con Farpoint, ma non aspettatevi troppa libertà di movimento. L’impostazione presentata nelle ultime prove è quella di un avanzamento su binari, con la sola possibilità di avanzare verso il punto predefinito una volta eliminata l’ondata di nemici. Le impressioni sembrano comunque positive, ma rischia di pagare la concorrenza di Firewall Zero Hour, sparattutto tattico in sviluppo, che pare essere molto più dinamico.


8 marzo

warhammer vermintide 2[!] Warhammer: Vermintide II (PC)
Il primo Warhammer: End Times – Vermintide è stato un titolo che, pur senza eccellere, è riuscito a distinguersi come uno dei prodotti migliori legati all’universo di Warhammer. Ha rappresentato anche una valida alternativa dal gusto fantasy al sempreverde Left4Dead. Con Vermintide II, che si è da poco svelato a molti tramite una closed beta, Fatshark cerca di rafforzare i punti deboli del titolo d’esordio. Si è così lavorato nell’ottica di offrire una maggiore varietà e un sistema di loot più soddisfacente. Il risultato dovrebbe essere un gioco che migliora il suo predecessore, pur mantenendo invariata la formula di base.

Il più atteso del mese per: Fiveomega.

 

[?] Scribblenauts Showdown (PS4, Switch, Xbox One)
Al suo esordio Scribblenauts si è distinto per la sua creatività. La meccanica alla base è semplice: risolvere enigmi creando oggetti dal nulla e ricorrendo alla propria fantasia. Una libertà che ha fatto la fortuna del titolo e dei suoi successori, ora portata anche in questa versione, che assume i tratti del party game. Ci troveremo infatti a sfidare altri giocatori in sfide d’ingegno, nei quali evocare gli oggetti più utili per avere la meglio sull’avversario. Sono presenti diverse modalità di gioco, con differenti minigiochi, e un dizionario che supporta oltre 30.000 parole. Scribblenauts Showdown potrebbe essere dunque un’ottima opzione, se cercate un modo divertente per una serata tra amici o in famiglia.

[?] The Wizards (PC-Oculus Rift, HTC Vive)
Già disponibile in accesso anticipato, The Wizards si prepara ora al lancio della sua versione definitiva. Si tratta di un titolo per realtà virtuale, che ci permette di impersonare un potente stregone, mentre lanciamo potenti incantesimi sulle creature nemiche. Particolarmente apprezzate sono state le dinamiche per sferrare le magie, che richiedono precisi movimenti con le mani. Ne beneficia l’immersione, facendoci sentire davvero come un potente mago che ricorre alle energie arcane.


13 marzo

[-] Pure Farming 2018 (PC, PS4, Xbox One)
La vita virtuale da contadino ha raccolto ben presto una serie di appassionati, partendo dalle semplici meccaniche di Harvest Moon. Farming Simulator ne ha preso il concetto e ha virato fortemente verso il realismo, dando vita a una serie che ogni anno si rinnova con un nuovo capitolo. Si è così generato un piccolo monopolio nel genere, che Techland cerca di spezzare con Pure Farming 18. Il sistema di gioco è praticamente lo stesso, con qualche minore variazione sul tema, come mappe che prevedono missioni specifiche. Le novità rispetto a Farming Simulator tuttavia non sembrano significative e ci chiediamo se ci sia spazio per due titoli di questo tipo così simili.

[?] Q.U.B.E. 2 (PC, PS4, Xbox One)
Il primo Q.U.B.E. è stato una piacevole sorpresa. Un riuscito puzzle in prima persona, con un’impostazione che richiama il ben più celebre Portal. Ne ha parlato il nostro Herman1800 in questo podcast, apprezzandone sia le meccaniche di gioco sia l’impostazione narrativa aggiunta nella Director’s Cut. Qui vestiamo i panni di un’archeologa, che si risveglia in una struttura aliena e, a suon di enigmi, deve aprirsi la strada verso casa. Considerata la qualità del predecessore, può essere una buona opzione se cercate un titolo che vi fa spremere le meningi.

[?] Golem (PS4-PS VR)
Golem è stato uno dei primi titoli presentati per la realtà virtuale, salvo poi sparire dai riflettori senza apparente motivo. Siamo arrivati finalmente al momento della sua pubblicazione, sebbene non siano stati rilasciate molte nuove informazioni a riguardo. Interpreteremo una giovane ragazza, che ha la possibilità di controllare dei giganteschi golem, da sfruttare, per esempio, per combattere contro altre creature. Aspettiamo di vedere se i prolungati tempi di sviluppo avranno contribuito ad accrescere la qualità del titolo.

[?] Frantics (PS4)
Frantics è un titolo che va ad arricchire la collana dei titoli PlayLink, la collana Playstation di prodotti giocabile anche tramite app per cellulari, come Sapere è Potere, Dimmi Chi Sei! e Hidden Agenda. Anche qui l’attenzione è posta sul gioco in compagnia, che qui si sviluppa attraverso una serie di minigiochi dove affrontare i nostri amici. Ognuno riceverà particolari obiettivi, che potrebbero coincidere o differire rispetto a quelli dei compagni. Il lato cooperativo si confonde dunque con quello competitivo, dando vita a potenziali situazioni esilaranti. Resta da valutare la profondità e la varietà dei contenuti proposti.

[?] The 25th Ward: The Silver Case (PC) [PS4 – 16 marzo]
A circa un anno e mezzo di distanza dal lancio del remake di The Silver Case, Grasshopper Manifacture prepara anche la riedizione del suo seguito. Si tratta sempre di una visual novel, dai tratti noir e dallo stile grafico molto peculiare, come consuetudine per i lavori di Suda51. Ambientato cinque anni dopo il primo The Silver Case, il titolo presenta una premessa narrativa analoga: in una Tokyo distopica un omicidio dà il via ad una serie di eventi anomali, che spetterà a noi investigare. Un prodotto probabilmente non per tutti i palati, ma che potrebbe stuzzicare gli amanti delle visual novel e dello stile particolare di Suda51.


14 marzo

the long reach[!] The Long Reach (PC, PS4, PS Vita, Switch, Xbox One)
Le avventure grafiche riescono spesso a sorprendere per come riescano a risultare fresche, pur appoggiandosi a basi vecchie quanto i videogiochi stessi. The Long Reach, per esempio, butta nel mix alcune meccaniche da survival horror, posizionando l’avventura in un ipotetico New Hampshire, nel quale un esperimento andato storto ha fornito di irrefrenabili istinti cannibali alcune persone. Troviamo la classica pletora di enigmi da risolvere, ma possiamo anche decidere di ignorarne alcuni di essi, se il pericolo è troppo grande. Gli sviluppatori aggiungono che anche le nostre decisioni avranno delle conseguenze sull’avventura, facendo di The Long Reach un titolo da tenere nei vostri radar.


15 marzo

surviving mars[!] Surviving Mars (PC, PS4, Xbox One)
L’impianto di gioco dei cosiddetti city builder è sempre sostanzialmente lo stesso. Fonda una città e cerca di espanderne le dimensioni, assicurando ai cittadini tutte le risorse necessarie per una vita soddisfacente. Surviving Mars sembra poter mescolare le carte grazie a una semplice premessa di base: spostare l’attenzione su una nuova colonia su Marte. Cambiano così i bisogni e le sfide da affrontare, dando nuova linfa ad un genere altrimenti ampiamente esplorato. Gradevole anche la resa grafica, che opta per uno stile diverso dal solito.


16 marzo

kirby star allies[!] Kirby Star Allies (Switch)
Un altro dei principali personaggi del ricco roster Nintendo si prepara al debutto sulla scintillante Switch. La nuova avventura di Kirby riprende i crismi delle precedenti iterazioni, ma punta con forza sull’aspetto cooperativo. Sarà infatti possibile coinvolgere fino a quattro giocatori nella stessa partita, con lo scopo di aiutarsi per riuscire a superare gli ostacoli nei livelli. Gli altri elementi tipici della serie restano invariati, a partire dallo stile grafico colorato e spensierato.

Il più atteso del mese per: Herman1800.

 

[?] Hakuoki: Edo Blossoms (PS Vita)
Le visual novel non sono certamente un genere di massa, figuriamoci una sotto-nicchia come gli otome, titoli generalmente rivolti ad un pubblico prettamente femminile. Detto ciò, Hakuoki: Kyoto Winds ha un suo seguito tra le appassionate di questo tipo di giochi e Edo Blossoms ne è il suo naturale successore. La storia riprende infatti da dove si era interrotta nell’episodio precedente e vede la protagonista, Chizuru Yukimura, in viaggio nel Giappone dei samurai per ritrovare il padre perduto. Lungo il percorso incontra valorosi combattenti e, a seconda delle nostre scelte, può avviare un intreccio romantico con uno di essi. Edo Blossoms promette differenti percorsi narrativi, per un totale di 30 possibili finali alternativi. È previsto il rilascio anche su PC, ma la data è ancora da definire.


20 marzo

sea of thieves[!] Sea Of Thieves (PC, Xbox One)
Tra le esclusive proposte da Microsoft, Sea of Thieves è sicuramente una di quelle che ha attirato maggiori attenzioni. Lo spirito goliardico della produzione sembra andare a braccetto con l’impostazione cooperativa, offrendo lo spunto per divertenti sessioni di gioco con gli amici. Anche le meccaniche di navigazione e di ricerca dei tesori sembrano essere semplici ma azzeccate, come confermato dai pareri positivi emersi nel corso del periodo di beta. Se siete alla ricerca di un buon titolo per spassarvela con i vostri compagni di avventure online, Sea of Thieves è sicuramente da tenere d’occhio.

[?] Attack On Titan 2 (PC, PS4, Switch, Xbox One)
Dopo il grande successo del manga e anime de L’Attacco dei Giganti, una trasposizione videoludica era quasi scontata. Meno scontato il fatto che fosse un prodotto valido, come invece si è dimostrato essere A.O.T. Wings of Freedom. Non un capolavoro, ma un action in terza persona che riusciva a ricalcare lo spirito delle serie originale. Attack on Titan 2 parte dalle basi del suo predecessore, puntando sui miglioramenti incrementali, quali animazioni più fluide e progressione meno lineari. La storia, inoltre, andrà a narrare i fatti presentati nella seconda stagione dell’anime.


22 marzo

ni no kuni 2[!] Ni No Kuni 2: Il Destino di un Regno (PC, PS4)
Il primo Ni No Kuni per Playstation 3 si era distinto soprattutto per il suo stile grafico, oltre che per la sua qualità intrinseca come Jrpg. Il coinvolgimento dello Studio Ghibli nella produzione trapelava da ogni singolo pixel e sembrava di essere veramente alle prese con un film interattivo di Hayao Miyazaki. Ni No Kuni 2 rinuncia al marchio del noto studio d’animazione giapponese, ma ha coinvolto parte degli artisti che avevano lavorato al primo capitolo. La qualità estetica resta così intatta, mentre il gameplay subisce qualche importante modifica. Viene abbandonato il sistema di combattimento a turni e le meccaniche alla Pokémon, in favore di battaglie in tempo reale e alcune velleità da strategico. Le premesse per un nuovo capolavoro ci sono tutte.

Il più atteso del mese per: LeoNick85.

 

[?] ARK Park (PS4-PS VR)
Lo spin-off per realtà virtuale del popolare survival ARK era inizialmente previsto per dicembre, ma è stato in seguito posticipato a questo mese. Ecco cosa vi avevamo scritto nella precedente rubrica:

“Chi ha vissuto l’esordio della serie Jurassic Park, probabilmente avrà provato un po’ di invidia per i giovani ragazzi, che, catapultati in un mondo di un’altra era, si sono trovati fianco a fianco con quelle creature affascinanti che noi abbiamo visto solo sui libri di scuola. ARK Park offre la possibilità di vivere quest’esperienza tramite realtà virtuale, in un gioco che principalmente ci consente di effettuare un tour guidato tra triceratopi e tirannosauri. L’esplorazione può essere effettuata sia in singolo che in multigiocatore e dovrebbe essere presente anche una sorta di modalità “battaglia”, dove siamo chiamati a difendere una base dall’assalto di dinosauri aggressivi.”


23 marzo

[?] Manticore – Galaxy On Fire (Switch)
Galaxy On Fire è una fortunata serie di sparatutto spaziali dedicata al mondo mobile. Deep Silver ha deciso di portare il titolo anche su Nintendo Switch, offrendo una storia che vi terrà occupati per circa otto ore. In questa versione è inoltre previsto il supporto al rumble HD. Resta da valutare se una produzione mobile avrà sufficienti contenuti per intrattenere anche su una console, oltre al prezzo del titolo, ancora da svelare.

a way out[!] A Way Out (PC, PS4, Xbox One)
Brothers: A Tale of Two Sons è riuscito a ritagliarsi la sua fetta di attenzione grazie a un sistema di controllo particolare e soprattutto per merito di una narrativa toccante. Il suo creatore, il colorito Josef Fares, ha ora riversato il suo impegno su A Way Out, un titolo che punta tutto sull’aspetto cooperativo, favorendo in particolare quello locale, ma supportando anche l’online. Obiettivo del gioco è organizzare la fuga dalla prigione, collaborando con il nostro compagno di gioco. Le prime impressioni sono più che positive e sembrano promettere qualcosa di originale nel panorama videoludico.

Il più atteso del mese per: Pazzo, Talesofmanu.

 

[-] Detective Pikachu (3DS)
Uno dei Pokémon più conosciuti indossa il cappello da Sherlock Holmes e ci accompagna in questo titolo di stampo investigativo. Uno strano spin off, che potrebbe comunque avvicinare i giocatori più giovani e gli appassionati più sfegatati della serie. Gli altri potrebbero essere meno stuzzicati da questa strana versione di Pikachu, che si atteggia e viene doppiato come uno di quei tosti detective dei polizieschi ambientati negli anni ’30.


27 marzo

[?] The Alliance Alive (3DS)
Il caro e vecchio 3DS è ormai sul viale del tramonto, ma offre ancora qualche nuovo titolo interessante, come questo The Alliance Alive. Il gioco è un Jrpg piuttosto tradizionale, realizzato dagli autori di The Legend of Legacy, un prodotto piuttosto dimenticabile. In questo caso le premesse sono più incoraggianti, a partire dalla partecipazione al progetto di Yoshitaka Murayama, creatore della serie Suikoden (che DOVETE giocare per questi motivi). The Alliance Alive è già stato rilasciato in Giappone e dal Sol Levante arrivano pareri incoraggianti, specialmente se siete alla ricerca di un gioco di ruolo che non si discosta dai canoni dei vecchi classici.

far cry 5[!] Far Cry 5 (PC, PS4, Xbox One)
Il nuovo capitolo di Far Cry non sembra intenzionato a stravolgere i canoni della serie, ormai innestati a partire dal terzo capitolo. Gli ingredienti di base sono dunque gli stessi: una grande mappa da esplorare più o meno liberamente, con tante missioni secondarie da affrontare, sommata ad un gunplay solido e a situazioni sopra le righe. Elementi che dovremmo ritrovare intatti anche in Far Cry 5, che punta tutto su una nuova ambientazione (una cittadina degli USA messa sotto scacco da un gruppo di fanatici religiosi). Se avete amato i capitoli precedenti, probabilmente apprezzerete anche questo. In caso contrario, è forse meglio guardare altrove.

[?] MX vs ATV All Out (PC, PS4, Xbox One)
Tra i giochi in uscita questo mese contiamo anche un nuovo capitolo della serie MX vs ATV, un racing particolare che ci mette alla guida di diversi veicoli da fuoristrada. Si passa dal motocross alle quattroruote, con le quali impegnarci in corse adrenaliniche o dedicarci al freestyle. Sono presenti sia circuiti che spazi più aperti ed è previsto anche il supporto al multiplayer locale in schermo diviso.

[?] MLB The Show 18 (PS4)
Tra le esclusive Playstation 4 figura anche MLB The Show, che da anni offre la migliore trasposizione videoludica del baseball. Uno sport che dalle nostre parti non è particolarmente seguito e, di conseguenza, anche il titolo ne risente in termini di vendite da questa parte dell’oceano. Il prodotto presenta tutte le modalità ormai consuete nei giochi sportivi, come la carriera ruolistica per il nostro alter ego e il campionato da affrontare con la franchigia preferita. Se siete fan del baseball, l’uscita di MLB The Show 18 è da segnare sul calendario.


29 marzo

[?] The C64 Mini
Il grande successo di NES Mini ha indotto altre case a seguirne l’esempio, riportando in forma compatta vecchie gloriose piattaforme e tanti classici senza tempo. È ora il turno di rispolverare anche il glorioso Commodore 64, in questa versione che è accompagnata, neanche a dirlo, da 64 titoli dell’epoca. La tastiera che nasconde il cuore di questa replica non è realmente funzionante, ma è possibile collegarne una attraverso le porte USB. È invece incluso nella confezione un controller analogo all’originale. Rispetto alle mini console Nintendo, The C64 Mini vuole anche mantenere un approccio più aperto, lasciando la possibilità di aggiornare il firmware e aggiungere ulteriori ROM tramite connessione USB.

[?] Empires Apart (PC)
Nell’anno di uscita della remastered del primo Age of Empires e in attesa dell’inedito quarto capitolo della serie, se siete affamati di RTS potete provare a buttarvi su questo progetto tutto italiano. L’impostazione riprende a piene mani dal classico targato Ensemble Studios, con tanto di avanzamento tra differenti “ere” e varie civiltà storiche da portare al successo. Le prime prove hanno evidenziato qualche incertezza sotto il profilo dell’intelligenza artificiale, che ci auguriamo vengano risolte con il rilascio della versione finale.


30 marzo

[?] Atelier Lydie & Suelle: The Alchemist and the Mysterious Paintings (PC, PS4, Xbox One)
La serie Atelier è particolarmente longeva e con Lydie & Suelle raggiunge la sua diciannovesima iterazione. La saga realizzata da Gust cambia protagonista e storia di volta in volta, ma i cardini principali restano gli stessi. Uguale è la struttura classica da Jrpg a turni, così come lo stile grafico dai toni pastello. Ovviamente non mancano novità minori al sistema di combattimento e ad altri elementi, per un gioco di ruolo che, pur non raggiungendo mai il rango di capolavoro, resta piacevole per chi apprezza il genere.

[?] The Witch and the Hundred Knight 2 (PS4)
Il primo capitolo era uscito originariamente su Playstation 3, ma è stato successivamente riproposto anche su PS4, tramite versione rimasterizzata. Con questo nuovo episodio, Nippon Ichi propone una nuova storia, ma mantiene invariata la struttura da action RPG. Il gioco originale era sufficiente, ma faticava a distinguersi per qualità dai concorrenti. Le poche novità presentate non sembrano evidenziare grandi passi in avanti, prospettando un secondo capitolo godibile ma non eccezionale.

[?] Penny-Punching Princess (PS Vita, Switch)
Tra le produzioni più fuori dagli schemi tra i giochi in uscita questo mese, spicca sicuramente Penny-Punching Princess. L’impostazione è quella di un semplice beat-em ‘up, ma nel quale è possibile utilizzare i soldi ottenuti per beneficiare di diversi vantaggi. Si possono corrompere i nemici o persino comprare una nuova chance in caso di game over. Il titolo offre due personaggi giocabili e, anche con una realizzazione votata alla semplicità, sembra poter rappresentare un piacevole diversivo.


DATA DA DEFINIRE:

[?] Mario Tennis Aces (Switch)
Previsto genericamente per la primavera 2018, Mario Tennis Aces è il ritorno dell’idraulico più famoso nel mondo sui campi in terra battuta. I giochi tennistici della serie hanno accompagnato buona parte delle console Nintendo, con risultati altalenanti. L’ultimo episodio per Wii U non era stato salutato come uno dei lavori più raffinati, ma con Aces sembra che la grande N voglia riscattarsi. Oltre al consueto gameplay, il titolo dovrebbe presentare una modalità storia, con prove speciali e battaglie contro boss.


ALTRO NELL’ORBITA DI MARZO
I giochi in uscita ricominciano ad assumere un ritmo serrato e per questo ci troviamo a doverne relegare alcuni in questo blocco di coda. Troviamo, per esempio: Way of the Passive Fist (6 marzo – PC, PS4, Xbox One), curioso beat-em up nel quale possiamo solo schivare e parare; Beast Quest (16 marzo – PC, PS4, Xbox One), un action RPG basato sulla omonima serie fantasy; Agony (30 marzo – PC, PS4, Xbox One), un survival horror ambientato all’inferno.
In questo mese arrivano anche diverse versioni rimasterizzate, tra cui segnaliamo Titan Quest (20 marzo – PS4, Switch, Xbox One), Devil May Cry HD Collection (13 marzo – PC, PS4, Xbox One), Burnout Paradise Remastered (16 marzo – PS4, Xbox One) e Assassin’s Creed Rogue Remastered (20 marzo – PS4, Xbox One). Non solo, sempre nell’ambito delle riedizioni, sono attesi Turok e Turok 2: Seeds of Evil (2 marzo – Xbox One), Battlezone: Combat Commander (1 marzo – PC) e The Raven Remastered (13 Marzo – PC, PS4, Xbox One).
Come di consueto, abbiamo anche una serie di titoli che approdano su piattaforme diverse da quella di partenza, tra i quali spicca Final Fantasy XV, in arrivo il 6 marzo con la Royal Edition su PC. Su PC giungono anche Senran Kagura: Peach Beach Splash (7 marzo) e Apex Construct (20 marzo). Fanno invece il percorso inverso, da PC a PS4, Bridge Constructor Portal (1 marzo) e SEUM: Speedrunners from Hell (1 marzo). Per quanto riguarda i DLC, sono degni di menzione i contenuti scaricabili per Heart of Iron IV (Waking Tiger, in arrivo l’8 marzo) e per Assassin’s Creed Origin, intitolato La Maledizione dei Faraoni (13 marzo).
Chiudiamo con il solito gruppetto di titoli già pubblicati altrove e che si uniscono ora alla famiglia di Nintendo Switch: A Normal Lost Phone (1 marzo), Detention (1 marzo), Mulaka (1 marzo), A Hole New World (1 marzo), Subsurface Circular (1 marzo), Bleed 2 (8 marzo), Gekido: Kintaro’s Revenge (data da definire).