Share

Dopo un paio di mesi particolarmente ricchi di giochi in uscita di peso, novembre ci attende con tante proposte succose, ma senza grandi fuochi d’artificio. È comunque il mese della pubblicazione di Fallout 76, il ritorno nelle lande desolate di Bethesda in chiave multigiocatore, e di Battlefield V, che tenterà di rispondere a distanza a Call of Duty: Black Ops 4. Arrivano anche Hitman 2, nuovo appuntamento con l’agente 47 senza frammentazione ad episodi, e l’atteso ritorno di Spyro con la sua Reignited Trilogy.
I possessori di Playstation VR possono guardare con curiosità a Déraciné e Tetris Effect, mentre gli amanti dei giochi di ruolo “vecchia scuola” hanno di che dilettarsi con Underworld Ascendant. Senza dimenticare inoltre l’arrivo dei Pokémon su Nintendo Switch, con l’accoppiata Let’s Go Pikachu/Let’s Go Evee. Se ancora non siete sazi (e siete riusciti miracolosamente a liberarvi dal Far West di Red Dead Redemption 2), il mese offre anche Football Manager 2019 e diverse avventure grafiche da tenere d’occhio. Vi aspettiamo come sempre nel nostro gruppo Telegram, La Saletta di Vita Extra, per farci sapere le vostre preferenze d’acquisto per novembre.

Rinnoviamo la doverosa premessa. Ogni gioco sarà accompagnato dall’indicatore dell’hype marziano, una semplice indicazione di quanto ci aspettiamo da ogni titolo in arrivo, dando per scontato che una valutazione vera e propria si può fare soltanto avendo il gioco tra le mani. Qui di seguito una legenda per capire a che livello arriva l’hype marziano!

LEGENDA
[!] = Non sto più nella pelle!
[?] = Potrei farci un pensierino!
[-] = Avanti il prossimo!


1 novembre

[?] The Quiet Man (PC, PS4)
Il breve teaser presentato in occasione dell’ultimo E3 aveva incuriosito molti. Il passaggio fluido dalla grafica di gioco alle scene interpretate con attori reali e l’idea di un protagonista sordo sembravano basi interessanti su cui costruire un gioco promettente. Square Enix è in seguito intervenuta sottolineando la portata limitata del progetto, che offrirà una longevità di circa tre ore e sarà proposto ad un prezzo ridotto. L’avventura di Dean, che ci vedrà impegnati anche in concitate scene di azione a suon di colpi di arti marziali, resta comunque particolare, visto che non potremo fare affidamento sull’udito del protagonista per orientarci e indagare l’ambiente.

Il più atteso del mese per: Fiveomega.


2 novembre

[?] Gal Metal (Switch)
Avete mai pensato di combattere un’invasione aliena a suon di musica metal, interpretando una band di scolarette giapponesi? Probabilmente no, ma l’idea di Gal Metal risulta abbastanza assurda da poter essere divertente. Il gioco si struttura come un rhythm game, che trasforma i Joy-Con nelle bacchette della batteria. È presente anche una forte componente da visual novel, con lunghe scene d’intermezzo in stile manga. C’è dunque una corposa narrativa e una timida fase “gestionale” (con attività sociali che richiamano la serie Persona), che rischia però di infastidire chi vuole buttarsi subito sul palco.

[?] Football Manager 2019 (PC)
Immancabile come ogni anno, tra i giochi in uscita di novembre figura Football Manager 2019. Anche quest’anno, la serie targata Sports Interactive si presenta con una discreta dose di migliorie, che, pur non rivoluzionando il prodotto, cercano di rendere l’esperienza da allenatore digitale più soddisfacente. Nell’edizione 2019 troviamo un tutorial più esteso per i nuovi giocatori, un’interfaccia rinnovata e una gestione più oculata del programma degli allenamenti. Anche la preparazione della tattica di gara dovrebbe essere ora più profonda, con l’opportunità di definire schemi diversi a seconda della fase di gioco.


6 novembre

[?] Déraciné (PS4-PS VR)
FromSoftware ha sorpreso un po’ tutti con questo annuncio all’ultimo E3. Dalla casa che ha conquistato i giocatori negli ultimi anni con l’azione impegnativa dei Souls e che sembra voler continuare a metterli alla prova con il venturo Sekiro: Shadows Die Twice, era difficile aspettarsi un gioco lento e riflessivo per realtà virtuale come Déraciné. Ci ritroveremo infatti in un collegio, vestendo i panni di un essere invisibile e interagendo con gli studenti presenti. L’approccio è quasi da punta e clicca, con l’esplorazione degli spazi che gioca un ruolo chiave. L’ambientazione sembra affascinante, ma le prime prove hanno però sottolineato anche la scarsa interattività con gli oggetti di gioco.

[?] Omen of Sorrow (PS4)
Lo abbiamo detto più volte: è davvero un buon momento per gli amanti dei picchiaduro. Oltre ai numerosi giochi in uscita di questo genere degli ultimi mesi, spunta anche questo Omen of Sorrow in arrivo per novembre. Il titolo sembra ispirarsi non troppo velatamente a classici come Killer Instinct e offre un roster di 12 personaggi ispirati al mondo degli horror. Omen of Sorrow dovrebbe inoltre offrire una corposa campagna per giocatore singolo, oltre all’immancabile multigiocatore online dove mettersi alla prova contro il mondo. Resta ovviamente da valutare la qualità del combat system, che potete saggiare con una demo a tempo limitato presente sul negozio digitale di Sony.

[-] Carnival Games (PS4, Switch, Xbox One)
Dopo aver proposto una raccolta di giochi da fiera per la realtà virtuale, Carnival Games si ripresenta con una versione per schermi classici. Il titolo raccoglie 20 mini giochi, come battere degli home-run o impilare delle torte. Un’esperienza che poteva essere in qualche modo interessante in VR, per via dell’immersività e dell’uso dei controller di movimento, ma che rischia di risultare troppo scialba come prodotto a sé stante.

[?] Overkill’s The Walking Dead (PC)
L’annuncio di Overkill’s The Walking Dead ha acceso le speranze di molti, che auspicavano così di mettere le mani su una valida esperienza di sparatutto cooperativo, riempiendo il vuoto lasciato da Left4Dead 2. Le premesse ci sono tutte, dato il lavoro svolto da Overkill Software con i Payday, ma le prime prove hanno lasciato alcune perplessità. È stato evidenziato un ritmo più lento rispetto al gioco di Valve, combinato con un impianto tecnico ancora piuttosto arretrato e un’intelligenza artificiale che non pare molto arguta. Overkill’s The Walking Dead arriverà anche su PS4 e Xbox One, ma il lancio su queste due piattaforme è stato rimandato a inizio 2019.


7 novembre

[?] Leisure Suit Larry: Wet Dreams Don’t Dry (PC)
L’improbabile playboy Larry Laffer ritorna un po’ a sorpresa sui nostri PC con un nuovo capitolo inedito della curiosa serie. Nonostante i molti anni trascorsi dall’ultimo episodio, la sostanza è rimasta la stessa: si tratta di una particolare avventura punta e clicca, nella quale dobbiamo cercare di aiutare il protagonista a conquistare la bella di turno. Si è deciso di tornare ad un più convincente impianto bidimensionale, abbandonando la grafica tridimensionale degli ultimi appuntamenti. Resta da valutare se il nuovo corso di Leisure Suit Larry sarà ispirato come i primi e fortunati capitoli.

[?] Steel Rats (PC, PS4, Xbox One)
Gli sviluppatori di Tate Multimedia, dopo aver tentato con Urban Trial Freestyle di emulare (riuscendoci solo in parte) la follia su due ruote di Trials Fusion, restano nel mondo delle moto per un titolo ben più originale. Qui, pur restando in sella al nostro mezzo, viaggiamo per i livelli di un action arcade in 2.5 dimensioni. Ci si muove su piani diversi, evitando ostacoli, eliminando nemici e, ovviamente, esibendoci in peripezie e salti spericolati. Un’idea che può risultare originale, ma che rischia di risultare anche monotona, se priva della necessaria varietà e di un design dei livelli brillante.

[?] TSIOQUE (PC)
Tra i giochi in uscita segnaliamo anche TSIOQUE, un’interessante avventura grafica, che si distingue per il suo stile particolare. Un titolo che si è fatto decisamente aspettare, visto che ne avevamo parlato già nel febbraio 2017, il periodo originariamente previsto per la sua uscita. La protagonista è una principessa di nome Tsioque, che si ritrova imprigionata in un castello da un mago malvagio. Il nostro obiettivo sarà quello di fuggire, superando i numerosi ostacoli sul cammino. Il titolo presenta una grafica bidimensionale, disegnata a mano frame per frame, dando così vita a delle animazioni fluide e convincenti.


8 novembre

[?] Taiko no Tatsujin: Drum Session! (PS4) / Taiko no Tatsujin Drum’n’Fun (Switch)
In un solo mese troviamo tra i giochi in uscita ben tre titoli del genere rhythm game dedicati alla batteria, dato che, oltre a Gal Metal, registriamo l’arrivo in Occidente di due prodotti della serie Taiko no Tatsujin, uno per Switch e uno per Playstation 4. La versione piattaforma Switch si distingue per la versatilità, con diverse modalità di gioco supportate (tasti, joy-con o touchscreen). Se avete modo di recuperarla, esiste persino un’apposita periferica. La sostanza resta comunque la stessa: battere a ritmo di una playlist piuttosto variegata, che spazia dalle musiche degli anime a tracce J-Pop.


9 novembre

[?] Tetris Effect (PS4-PS VR) 
Sembra impossibile essere ancora così incuriositi da un titolo di Tetris nel 2018, dopo averlo visto proposto in ogni salsa. Invece eccoci qua: il suo annuncio in occasione dell’ultimo E3 ci ha catturati, soprattutto per la firma dietro il progetto, ovvero Tetsuya Mizuguchi, creatore di esperienze particolari come Rez e Lumines. Il titolo sarà giocabile anche senza caschetto per la realtà virtuale, ma il visore sembra indispensabile per godere appieno dell’estetica psichedelica che caratterizza il titolo. Proprio quest’ultima vuole esaltare il cosiddetto “effetto Tetris”, ovvero l’immagine dei mattoncini che resta impressa nel giocatore anche una volta abbandonato lo schermo.

Il più atteso del mese per: Herman1800.


13 novembre

[!] Hitman 2 (PC, PS4, Xbox One)
Il reboot di Hitman era stato abbastanza convincente, ma la formula del rilascio ad episodi aveva fatto storcere il naso a molti giocatori. Hitman 2 si presenta come un pacchetto fatto e finito già al lancio, non troppo diverso per quanto riguarda il gameplay. Troviamo però nuove ambientazioni e situazioni nelle quali mettere alla prova le nostre abilità da assassino silenzioso, oltre ad una modalità cooperativa, che consente di eliminare bersagli a colpi di fucile da cecchino. Completa l’offerta ludica la modalità fantasma, una timida componente multigiocatore uno contro uno, nella quale due giocatori affrontano due partite “parallele”, cercando di eliminare il bersaglio per primi.

[?] Spyro Reignited Trilogy (PS4, Xbox One) 
La prima Playstation ha raccolto alcune saghe rimaste nel cuore degli appassionati. Un esempio è Crash Bandicoot, che ha visto i giocatori soddisfatti per un riuscito remake offerto in un’unica trilogia. Lo stesso trattamento è destinato ad un altro dei personaggi popolari dell’epoca, ovvero Spyro the Dragon. Anche qui i livelli sono stati decisamente aggiornati dal punto di vista grafico e i controlli sono stati perfezionati. Come suggerisce il titolo, i titoli nel pacchetto sono tre: Spyro the Dragon, Spyro 2: Ripto’s Rage! e Spyro: Year of the Dragon.

Il più atteso del mese per: Pazzo.


14 novembre

[!] Fallout 76 (PC, PS4, Xbox One)
All’ultima conferenza E3 di Bethesda erano attese novità per un nuovo Elder Scrolls o magari per il misterioso Starfield, poi confermati da brevi e poco esplicativi teaser. Pochi però si aspettavano che la portata principale sarebbe stata un nuovo Fallout, anticipata da Bethesda stessa un paio di settimane prima della nota fiera di Los Angeles. Ancora meno persone avrebbero potuto immaginare che si sarebbe trattato di un titolo multigiocatore, nel quale esplorare le lande desolate in compagnia dei propri amici (e guardandosi dai giocatori più aggressivi). Chi ha già provato il titolo parla di una reinterpretazione valida della formula di Fallout, limitata al momento da qualche problema tecnico di troppo.


15 novembre

[?] Beyond the Sky (PC)

I più fedeli ascoltatori del nostro podcast potrebbero ricordare questo progetto tutto italiano, un’avventura grafica promettente, che vi abbiamo riportato nel nostro racconto di Codemotion 2017. Nell’occasione abbiamo rischiato di perdere la nostra Talesofmanu, risucchiata negli enigmi della demo presente all’evento. Si può dunque ben sperare che Beyond the Sky possa essere una produzione di valore per gli amanti di questo genere. Nell’attesa dell’uscita, potete godervi la lettura del diario di sviluppo degli sviluppatori, gli Iperurania Arts, che trovate qui.

[!] Underworld Ascendant (PC)
Realizzato da alcuni veterani che hanno lavorato alla serie Ultima Underworld, tra cui il noto Warren Spector, Underworld Ascendant è sostanzialmente un dungeon crawler, che propone un approccio “vecchia scuola”. L’idea, in linea con la filosofia di design di Spector, è di offrire un gameplay libero, donando una serie di strumenti al giocatore e lasciandolo libero di trovare soluzioni creative per avanzare nei livelli. Una porta può essere sfondata a pugni, aperta con un incantesimo o un chiavistello, oppure data alle fiamme. Nel corso del 2019 dovrebbero inoltre arrivare le versioni per console.

Il più atteso del mese per: Talesofmanu.


16 novembre

[?] SNK 40th Anniversary Collection (Switch)
Per festeggiare il quarantesimo anniversario del noto studio SNK, possiamo tornare a mettere le mani su alcuni dei grandi classici di questo sviluppatore. Tra i titoli presenti nel pacchetto troviamo Ikari Warriors, Psycho Soldier e TNK III. Sono inoltre previsti altri dieci giochi in arrivo in seguito al lancio, sotto forma di DLC gratuiti. Le prime cinque aggiunte sono già state annunciate e sono previste per l’11 dicembre.

[!] Pokémon Let’s Go Pikachu /Let’s Go Eevee (Switch)
L’annuncio di un titolo di Pokémon per una console “maggiore” come Switch non può che suscitare l’attenzione del popolo videoludico. Si tratta di una delle serie di maggior successo di sempre, spesso capace di avvicinare al mondo dei videogiochi anche persone solitamente estranee a questo universo. Let’s Go Evee e Let’s Go Pikachu sono delle rivisitazioni in tre dimensioni di Pokémon Giallo, seguendo però un approccio più semplicistico e a tratti vicino a quello visto nell’app di Pokémon Go. Per esempio, le creaturine sono ben visibili nel mondo di gioco e non ci colgono di sorpresa con gli incontri casuali nell’erba alta. Allo stesso modo la cattura segue la modalità dell’applicazione mobile, senza presentare dunque il classico uno contro uno, che ci vedeva sfiancare il Pokémon selvatico prima di catturarlo. Semplificazioni che potrebbero avvicinare nuovi adepti alla saga, ma che rischiano di scontentare i fan di più lunga data.

[?] Circle of Sumo (Switch)
Yonder, gli autori italiani del brillante gioco cooperativo Red Rope: Don’t Fall Behind, cambiano contesto ma mantengono al centro della loro produzione l’aspetto del confronto tra giocatori. Se in Red Rope era necessaria una perfetta coordinazione, in Circle of Sumo l’approccio è più competitivo, mentre si cerca di non essere scaraventati fuori dal ring. Il titolo presenta 25 diverse arene, otto personaggi selezionabili e sei minigiochi per ampliare la varietà dell’offerta ludica.


20 novembre

[!] Battlefield V (PC, PS4, Xbox One)
Originariamente previsto per lo scorso ottobre, Battlefield V è stato spostato a novembre, ufficialmente per limare gli ultimi aspetti del gameplay. Le malelingue potrebbero suggerire che è stata una scelta dettata, almeno in parte, dal desiderio di scansare Red Dead Redemption 2, dato che i preorder dello sparatutto di Electronic Arts non sembravano decollare come sperato. Si torna ora agli scenari della seconda guerra mondiale, con tanto di campagna per singolo giocatore, invece snobbata dall’ultimo Call of Duty. Il cuore resta però il multiplayer, mostrato nella beta della scorsa estate e risultato piuttosto convincente. Anche qui troveremo l’ormai immancabile modalità Battle Royale, qui denominata Firestorm e la cui presenza già al lancio del titolo non è stata confermata.

[?] Artifact (PC)
Valve si scuote dal torpore e sforna un nuovo titolo, optando per un gioco di carte collezionabili. Lancia pertanto la sfida agli altri colossi del settore, cercando di ritagliarsi un proprio spazio in un contesto piuttosto affollato. Per riuscire nell’impresa è stato assoldato Richard Garfield, creatore di Magic the Gathering e che si è occupato di sviluppare il game design di Artifact. Il prodotto Valve cerca di distinguersi assorbendo elementi dai MOBA, riproducendo anche sul tavolo da gioco le corsie che si vedono in DOTA o League of Legends. Da sottolineare che Artifact non sarà free to play, ma richiederà un esborso iniziale di circa venti euro.

[?] Farming Simulator 19 (PC, PS4, Xbox One)
Un altro appuntamento ricorrente tra i giochi in uscita è quello con Farming Simulator, che ci offre la possibilità di gestire un’azienda agraria a tutto tondo. Questa edizione presenta miglioramenti dal punto di vista grafico, nonché un più ampio parco di macchine, il più grande nella storia della serie. Sono inoltre presenti nuovi scenari, per mettere alla prova la nostra vocazione alla vita bucolica. È ancora presente la modalità multiplayer, con un supporto fino a 16 giocatori.


27 novembre

[!] Darksiders III (PC, PS4, Xbox One)
Tra le sorprese gradevoli offerte dalla scorsa generazione di console, può ben figurare anche la serie Darksiders, impantanata al secondo capitolo dopo i problemi finanziari del publisher. L’episodio originale era un’avventura riuscita, che ci metteva nei panni di Guerra, uno dei Cavalieri dell’Apocalisse, mentre cercava di dimostrare la propria innocenza. Il suo seguito presentava elementi più marcati da gioco di ruolo e vedeva come protagonista Morte. Nel terzo capitolo controlleremo Furia, in un titolo che, stando alle anteprime, sembra potenzialmente in grado di reggere il passo con i suoi predecessori, al netto di un comparto tecnico comunque non eccezionale.

Il più atteso del mese per: LeoNick85.


29 novembre

[?] Edge of Eternity (Accesso anticipato-PC)
Spesso ci capita di presentare dei nuovi Jrpg tra i giochi in uscita, un po’ meno spesso abbiamo l’occasione di raccontare l’arrivo di un gioco di ruolo giapponese…europeo. Edge of Eternity è infatti realizzato da Midgar Studio, un team francese che ha voluto così omaggiare i grandi classici provenienti dal Sol Levante. Il titolo sembra presentare una grafica tridimensionale piuttosto elaborata e un sistema di combattimento che dovrebbe spingere al pensiero strategico. Resta da valutare però quanto sarà presente già nell’accesso anticipato e le possibilità per degli sviluppatori indipendenti di avventurarsi in un genere così impegnativo.


30 novembre

[?] X4: Foundation (PC)
La serie X ha sicuramente numerosi affezionati tra gli amanti dei simulatori spaziali. In molti hanno investito molte ore di gioco nell’accrescere il proprio impero in X2: Reunion e X3: Terran Conflict, ma altrettanti sono rimasti scottanti dal deludente X: Rebirth. Egosoft ora ci riprova con X4: Foundation, un’esperienza completamente votata al giocatore singolo, nella quale dovremo cercare di sviluppare la nostra posizione nell’universo, facendo leva sul complesso sistema economico. La grande novità sarà nell’intelligenza artificiale, con razze e fazioni che accresceranno il proprio impero, creando situazioni di gioco dinamiche.

[?] RIDE 3 (PC, PS4, Xbox One)
Al netto di qualche capatina nel mondo delle auto (come per il recente Gravel), Milestone si è da tempo specializzata nel far vivere ai giocatori l’ebbrezza della guida di una moto. L’originale Ride era stato persino sviluppato con l’intento di poter essere il “Gran Turismo” delle due ruote, una lettera d’amore per chi vive a pane e Ducati, Aprilia o quant’altro. I primi due Ride sono stati capitoli gradevoli, ma con questo terzo appuntamento la casa milanese cerca di alzare l’asticella. Come nell’ultimo MotoGP si registra infatti il passaggio all’Unreal Engine, con benefici sia all’aspetto grafico sia alla fisica di gioco. Resta da valutare se anche l’intelligenza artificiale è stata evoluta, oltre alla solidità delle modalità di gioco come la carriera.


ALTRO NELL’ORBITA DI NOVEMBRE:
Nel listone conclusivo dei giochi in uscita segnaliamo Asterix & Obelix XXL 2 Remaster (29 novembre), per PC, PS4, Switch e Xbox One, e l’uscita dall’accesso anticipato di GRIP: Combat Racing (6 novembre), che raggiunge così la sua versione definitiva su PC e viene pubblicato contemporaneamente anche su PS4, Switch e Xbox One.
World of Final Fantasy Maxima (6 novembre) arriverà anche su Switch, in una versione aggiornata, che sarà accessibile via DLC anche sulle altre piattaforme. La console Nintendo accoglie infine tra le proprie fila anche i seguenti titoli: Diablo 3 Eternal Collection (2 novembre), Moonlighter (5 novembre), Valiant Hearts (8 novembre), The Walking Vegetables: Radical Edition (8 novembre), Battlezone: Gold Edition (8 novembre) e Civilization VI (16 novembre). Sempre nel corso del mese dovrebbero arrivare anche Omensight e This War of Mine, ma ancora non è stata definita una data precisa.