Share

Siamo agli sgoccioli dei giochi in uscita per quanto riguarda il 2019, ma, nonostante il rinvio di Doom Eternal, novembre si presenta con una gran dose di titoli molto attesi. Vedrà finalmente la luce Death Stranding, il primo lavoro di Hideo Kojima nell’era post-Konami, mentre Pokémon approda su Switch con Spada e Scudo. Oppure potreste buttarvi sullo Star Wars targato Respawn, Jedi: Fallen Order, o continuare il viaggio di Ryo Hazuki con Shenmue III. Mese ricco anche per la realtà virtuale con il promettente Stormland per Oculus Rift, ma anche con The Curious Tale of the Stolen Pets, VR Ping Pong Pro o Doctor Who: The Edge of Time. Per non parlare di chi si troverà risucchiato nel consueto buco nero di Football Manager 2020. Fateci sapere se c’è qualcosa che vi stuzzica, scrivendocelo nei commenti, o venendo a trovarci nel nostro gruppo Telegram: La Saletta di Vita Extra.

Rinnoviamo la doverosa premessa. Ogni gioco sarà accompagnato dall’indicatore dell’hype marziano, una semplice indicazione di quanto ci aspettiamo da ogni titolo in arrivo, dando per scontato che una valutazione vera e propria si può fare soltanto avendo il gioco tra le mani. Qui di seguito una legenda per capire a che livello arriva l’hype marziano!

LEGENDA
[!] = Non sto più nella pelle!
[?] = Potrei farci un pensierino!
[-] = Avanti il prossimo!


5 novembre

[?] Audica (PS4-PS VR)
Beat Saber si è distinto come uno dei giochi per realtà virtuale più coinvolgenti e ha mostrato a tutti una formula vincente per ridare vita ai rhythm game. Un suggerimento che è stato raccolto prontamente da Harmonix Music System, che ben conosce il genere, avendo alle spalle titoli come Guitar Hero e Rock Band. Audica è già disponibile su PC in accesso anticipato e, probabilmente in contemporanea con l’uscita su PS VR, arriverà alla versione 1.0. Invece di sventolare spade laser, qui l’obiettivo è colpire con il giusto tempismo i bersagli con le due pistole a disposizione. Un’esperienza che è stata apprezzata su PC e che rischia di generare dipendenza se vi dedicate alla ricerca del punteggio perfetto.

[-] Just Dance 2020 (PS4, Switch, Wii, Xbox One)
Come ogni anno, Just Dance ci offre uno dei momenti più assurdi dell’E3 e un nuovo appuntamento autunnale. Il titolo, come di consueto, si rivolge soprattutto ai giocatori occasionali e ai non-giocatori, tant’è che sarà l’ultimo prodotto dedicato a Nintendo Wii, dove raccoglieva molti dei suoi giocatori. Un po’ come ponte tra passato e futuro, Just Dance 2020 sarà presente anche su Google Stadia, una volta avviato il servizio in streaming della casa di Mountain View. Per il resto, il gioco conta 40 nuovi brani, il ritorno della cooperativa e la presenza di una modalità fitness. Come in precedenza, potete sottoscrivere l’abbonamento Just Dance Unlimited per accedere a una libreria di più di 400 canzoni.


8 novembre

[?] Atelier Ryza: Ever Darkness & the Secret Hideout (PC, PS4, Switch)
La serie Atelier compare per la terza volta nella nostra rubrica dei giochi in uscita nel corso del 2019. La sostanza resta la stessa anche con Ryza, dove prendiamo il controllo di una giovane ragazza mentre affronta una temibile minaccia e impara i segreti dell’alchimia. Stando alle prime recensioni in circolazione, se non altro, questo nuovo capitolo sembra innovarsi abbastanza per non sembrare l’ennesima replica della solita formula, forgiando così un solido Jrpg. Gli ammodernamenti coinvolgono anche il sistema di combattimento, che abbandona i turni per un più dinamico approccio in tempo reale.

[!] Death Stranding (PS4)
Se il nuovo lavoro di Hideo Kojima sarà un bel gioco lo vedremo al lancio, ma nel frattempo si tratta sicuramente del titolo più chiacchierato tra i giochi in uscita nel 2019. Dopotutto non potrebbe essere altrimenti, dato che si tratta del primo lavoro post-Konami del noto game designer giapponese. Con i vari Metal Gear ha spesso diviso il pubblico tra chi ha adorato l’epopea di Snake e chi invece ha mal digerito le bizzarrie, l’autocitazionismo e le lunghe scene filmate. La curiosità è allora d’obbligo per Death Stranding, in particolar modo dopo la notevole sequela di trailer criptici, che hanno lasciato i fan a scervellarsi sulle dinamiche del mondo di gioco. I primi accenni di gameplay lasciano intendere ritmi lenti e riflessivi, che potrebbero scontentare chi cerca un maggior grado di azione, ma che sembrano abbastanza inediti da fare la felicità di chi cerca spunti originali dal buon vecchio Kojima.

Il più atteso del mese per: Fiveomega, Herman1800, LeoNick85, Pazzo, Talesofmanu.

 

[?] Golem (PS4-PS VR)
Golem è stato uno dei primi titoli tra i giochi in uscita per Playstation VR, ma, da allora, ha fatto capolino solo per segnalare l’ennesimo rinvio della produzione. Ora sembra essere la volta buona per mettere le mani sull’esperienza di realtà virtuale, che ci consentirà di esplorare un mondo fantastico, cavalcando un enorme golem. Gli sviluppatori sottolineano l’utilizzo di alcune meccaniche inedite per rendere il movimento con i Move ancora più naturale. Per quanto riguarda il gioco in sé, l’idea di vagare con un colosso di pietra mentre si affrontano nemici di pari stazza è interessante, ma resta da vedere se i molti rinvii siano stati proficui.

[-] Jumanji: ll Videogioco (PC, PS4, Switch, Xbox One)
Dopo essere tornato sui grandi schermi, Jumanji si prepara a comparire anche sulle nostre piattaforme di gioco. Lo fa sotto forma di un’avventura d’azione pensata per la cooperativa, sia essa in locale od online. Non è stato svelato molto altro sul titolo, a parte un trailer di gameplay, che mostra i personaggi alle prese con trappole da schivare e nemici da eliminare. Il tutto con un aspetto grafico abbastanza basilare ed animazioni altrettanto semplici. L’impressione è dunque quella di una produzione senza troppo impegno, pensata più per accompagnare il film, che per farsi largo da sola tra la concorrenza.

[?] Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 (Switch)
Con le olimpiadi di Tokyo ormai in arrivo, ecco puntuale il ritorno in veste sportiva di Mario & Sonic. Quest’edizione prevede molte delle discipline dei titoli scorsi, oltre all’aggiunta di quattro nuovi eventi: l’arrampicata sportiva, il karate, il surf e lo skate. In più, troviamo anche una modalità retro, che ci consente di affrontare alcune discipline in formato bidimensionale e ad alta dose di pixel. Non si tratta ovviamente della prossima uscita imperdibile di Nintendo Switch, ma dovrebbe comunque essere una buona opzione per qualche partita spassosa in compagnia di un amico.

[?] Need for Speed: Heat (PC, PS4, Xbox One)
La serie di Need for Speed occupa sicuramente un posto di rilievo tra i corsistici arcade, ma da diversi anni fatica a sfornare titoli degni dei capitoli migliori. Ghost Games ci riprova, puntando sull’alternanza giorno/notte: mentre alla luce del Sole ci ritroveremo a sfrecciare in competizioni autorizzate, al sorgere della luna si passa alle corse clandestine e a scansare le pattuglie della polizia. Al netto di un sistema di elaborazione dell’auto che sembra rifinito e che dovrebbe aver abbandonato il fastidioso sistema delle carte di Payback, nelle anteprime Need For Speed: Heat non si è mostrato capace di ingranare la marcia superiore. Il rischio è dunque quello di un altro capitolo anonimo, incapace di lasciare il segno.


11 novembre

[?] Romancing SaGa 3 (PC, PS4, PS Vita, Switch, Xbox One)
Di solito le remastered le esiliamo nel listone finale a fondo pagina, ma in questo caso parliamo di un titolo che non era mai arrivato in Occidente e che approda ora dopo 25 anni. Si tratta di un vecchio Jrpg per Snes e che pertanto propone un’esperienza davvero “vecchia scuola”, che potrebbe far storcere il naso ai giocatori odierni. Se invece amate il genere e avete voglia di recuperare questa avventura, la remastered aggiunge due personaggi, un adeguamento grafico e il doppiaggio.


13 novembre

[?] Last Labyrinth (PC-HTC Vive/Oculus/Windows Mixed Reality, PS4-PS VR)
L’idea alla base di Last Labyrinth sembra abbastanza semplice: prendere il concetto di escape room ed applicarlo alla realtà virtuale. Ci troviamo dunque chiusi in una casa tutt’altro che accogliente e l’obiettivo è quello di trovare una via di fuga. Per riuscirci dovremo risolvere una serie di enigmi e sfruttare l’aiuto della nostra compagna di viaggio, una ragazza che non comprende la nostra lingua. Le meccaniche di base sembrano fin troppo basilari, ma, se le atmosfere e gli enigmi si riveleranno all’altezza, Last Labyrinth potrebbe essere una buona esperienza VR.


14 novembre

[?] Bee Simulator (PC, PS4, Switch, Xbox One)
Bee Simulator non sembra voler essere l’ennesima assurdità dopo le avventure da capra di Goat Simulator o le difficoltà della vita da fetta di pane di I am Bread. Dovrebbe piuttosto essere un’esperienza di gioco semplice, pensata per i più piccoli, così per introdurli, da un lato, al mondo dei videogiochi e, dall’altro, offrire qualche contenuto educativo. Se dunque si prende in considerazione a chi è rivolto Bee Simulator, il risultato sembra essere promettente, così come sottolineato da chi ha potuto provare il titolo di Varsav Game Studios.

[?] Sparklite (PC, PS4, Switch, Xbox One)
Sparklite non fa mistero della sua fonte d’ispirazione, ovvero The Legend of Zelda: A Link to the Past. Si tratta infatti di un’avventura da vivere con visuale dall’alto, mentre guidiamo Ada nella sua crociata contro il Barone, un essere che vuole abusare dell’energia del pianeta. Ci troveremo così ad esplorare cinque diversi biomi ed ambienti generati proceduralmente, mentre combattiamo mostri e inventiamo gadget e armi per rendere più semplice il nostro viaggio. Una ricetta già nota, ma Sparklite sembra quantomeno in grado di cucinarla a puntino.

[!] Stormland (PC-Oculus Rift)
Restiamo in compagnia della realtà virtuale, dato che Stormland promette di diventare il prossimo punto di riferimento per quanto riguarda la qualità delle produzioni VR. In arrivo per Oculus, il nuovo lavoro di Insomniac Games non promette faville solo dal punto di vista tecnico, con una resa grafica mozzafiato, ma l’intera esperienza di gioco sembra essere stata ben sviluppata. Interpreteremo un androide, che si ritrova bloccato su un pianeta alieno, pieno zeppo di altri nemici robotici. Per riuscire a sopravvivere avremo a disposizione diverse bocche da fuoco, esplosivi e un ambiente da sfruttare a nostro vantaggio. Si potrà scegliere se giocare da soli o in cooperativa, così come è libero l’approccio alle battaglie: potete sgattaiolare alle spalle dei nemici, oppure arrivare planando come Superman.

[?] The Curious Tale of the Stolen Pets (PC-HTC Vive/Oculus/Windows Mixed Reality, PS4-PS VR)
I ragazzi di Fast Travel Games, già autori di Apex Construct, decidono di cambiare genere per il loro nuovo lavoro, pur restando impegnati nella realtà virtuale. The Curious Tale of the Stolen Pets sembra voler essere un’esperienza dai ritmi compassati, nella quale ci ritroviamo a risolvere piccoli enigmi, mentre ripercorriamo le avventure d’infanzia vissute con nostro nonno. Di volta in volta, piccoli mondi si formeranno davanti ai nostri occhi, splendidamente animati, e che sembrano fare buon uso dei giochi di prospettiva della VR.


15 novembre

[!] Pokémon Spada/Pokémon Scudo (Switch)
L’arrivo di un nuovo gioco di Pokémon è sempre un evento. È stato un evento mondiale quando è sbarcato sui cellulari ed è piuttosto rilevante anche ora che fa capolino su Switch, arrivando per la prima volta sulla console “principale” di Nintendo. Un passaggio che ha deluso alcuni, dato che il salto sembra essere stato meno coraggioso del previsto, soprattutto sul fronte tecnico. Le novità comunque emergono e sono numerose, più che sufficienti per rendere appetibile l’esplorazione della nuova regione di Galar agli aspiranti allenatori di Pokémon.

[!] Star Wars Jedi: Fallen Order (PC, PS4, Xbox One)
Dopo un Battlefront II che aveva deluso le aspettative dei fan, la notizia di un nuovo gioco dedicato a Star Wars e, peraltro, dedicato al giocatore singolo ha subito generato grande attenzione. Le aspettative sono poi schizzate alle stelle una volta associato il nome di Respawn a questo Fallen Order. Non si tratta di uno sparatutto come i loro precedenti Titanfall, ma di un action in terza persona, che sembra pescare liberamente alcuni elementi dai giochi From Software per offrire un titolo con un buon grado di sfida. Le sezioni platform sono sembrate meno convincenti, ma nel complesso Jedi: Fallen Order sembra avere le carte in regola per offrire una bella avventura a tema Star Wars.

[?] Terminator: Resistance (PC, PS4, Xbox One)
Con un nuovo Terminator sul grande schermo, approda anche sulle nostre piattaforme un gioco dedicato. Terminator: Resistance non seguirà le vicende della pellicola, ma ci metterà nei panni di un soldato nel bel mezzo della “Guerra Futura” contro Skynet. Non è stato svelato molto su questo titolo, a parte che si tratta di uno sparatutto in prima persona votato al giocatore singolo. L’unica sessione di gameplay mostrata finora nel corso dell’EGX 2019 lascia intendere che si dovrà fare ampio uso di tattiche stealth. La resa grafica non sembra il punto forte di una produzione che dovrà dimostrare di essere più della classica appendice al film del momento.

[?] Tokyo Ghoul: re Call to Exist (PC, PS4)
Tokyo Ghoul è sicuramente una delle produzioni manga/anime di maggior successo degli ultimi anni. Ecco, che come capitato per altre serie di rilievo, Bandai Namco ci offre una sua trasposizione videoludica. Nello specifico propone un’avventura action in terza persona, che riprende la strada, sia stilistica che di meccaniche, aperta dai vari Naruto di Cyberconnect. Un titolo probabilmente non per tutti, ma piuttosto rivolto agli amanti di Tokyo Ghoul, che vogliono prendere il controllo dei propri personaggi preferiti.


19 novembre

[?] Football Manager 2020 (PC)
Puntuale come ogni anno, tra i giochi in uscita a novembre fa capolino l’immancabile Football Manager. Il manageriale firmato Sports Interactive resta il riferimento per chi vuole vivere l’esperienza di guidare una squadra di calcio verso il successo, ma da qualche anno fatica a proporre modifiche di rilievo, oltre ai soliti aggiustamenti ad un modello già rodato. Certo, perfezionare un gioco così rifinito non è facile e i ritocchi faranno comunque la felicità degli appassionati, ma i giocatori meno fedeli a Football Manager potrebbero faticare a trovare le motivazioni per passare a questo nuovo capitolo, invece di scaricare la mod con l’aggiornamento delle rose. Vedremo se il rinnovato sistema dei vivai e di “cultura societaria” basterà a convincere i più incerti.

[-/?/!] Google Stadia
Google è ormai pronta a entrare a gamba tesa nel mondo dei videogiochi, con l’avvio del proprio servizio in streaming. Un servizio che sarà inizialmente disponibile solo per chi ha acquistato la Founder’s o la Premiere Edition, mentre il resto delle persone incuriosite da Stadia dovrà attendere il 2020. Quantomeno si potrà valutare con più cautela la qualità del servizio, dato che Google ha rilasciato meno informazioni e prove sul campo di quanto sarebbe stato lecito aspettarsi. Di contro, lo streaming sembra la via maestra scelta dall’industria videoludica e Google dispone indubbiamente delle risorse per ritagliarsi uno spazio di rilievo.

[?] Narcos: Rise of the Cartels (PC, PS4, Switch, Xbox One)
La serie televisiva Narcos si è distinta nella libreria di Netflix come una delle serie più apprezzate. Ora arriva la possibilità di affrontare alcune battaglie tra DEA e Narcos, scegliendo con quale fazione schierarci. Non si tratta però di un titolo d’azione, bensì di un tattico alla XCOM. Il riferimento al gioco Firaxis è estremamente evidente, con rimandi plateali anche nell’interfaccia. L’ambientazione differente e il gusto di ritrovare personaggi e luoghi della serie tv può essere però sufficiente per rendere l’esperienza interessante, sperando che da XCOM sia stata ripresa anche la qualità delle meccaniche di gameplay.

[!] Shenmue III (PC, PS4)
Il lungo percorso di Shenmue III parte dal palco E3 di Sony nel 2015, da dove Yu Suzuki dava il via ad un Kickstarter per continuare il viaggio di Ryo Hazuki. Un viaggio iniziato quasi vent’anni fa su Dreamcast e che i numerosi fan della serie non vedono l’ora di proseguire. Tuttavia, se il capitolo originale è stato un simbolo di avanguardia tecnica, i dubbi su questo terzo appuntamento si annidano proprio sulla qualità della produzione. Le prime prove hanno evidenziato un sistema di movimento troppo legnoso e l’aspetto grafico, pur mantenendo il fascino delle ambientazioni orientali, appare un poco datato. Poco male, perché l’importante è che sia rimasto intatto il livello della narrazione e della capacità di coinvolgere il giocatore nel suo mondo di gioco.


21 novembre

[-] Asterix & Obelix XXL 3 The Crystal Menhir (PC, PS4, Xbox One)
Il simpatico duo di Asterix & Obelix ha sempre avuto una buona sinergia con il mondo dei videogiochi, presentandosi su diverse piattaforme. Tra le sue trasposizioni, una delle più apprezzate era stata la serie XXL, un’avventura tridimensionale il cui secondo capitolo ha meritato di recente una remastered. Un bel tuffo di nostalgia, che in molti si auguravano di ripetere con questo terzo capitolo. Qui, tuttavia, lo sforzo produttivo sembra davvero ridotto al minimo, rinunciando persino alla visuale libera per una più semplice impostazione della telecamera dall’alto. Una scelta che sembra tradursi anche in meccaniche più basilari, che fanno il paio con una grafica che non sembra troppo distante dagli originali su Playstation 2.


22 novembre

[?] Sniper: Ghost Warrior Contracts (PC, PS4, Xbox One)
L’ultimo Sniper: Ghost Warrior aveva puntato sull’open world per esaltare l’azione del cecchino, mentre si muove silenziosamente tra le linee nemiche e pianifica con attenzione il piano d’azione. L’esperienza non era stata totalmente apprezzata dai giocatori, pertanto gli sviluppatori hanno optato per un passo indietro, rinunciando al mondo aperto e abbracciando aree ampie ma circoscritte. Resta immutata la necessità di preparare adeguatamente l’attacco, adottando l’equipaggiamento coerente con l’approccio che vogliamo adottare, sia esso silenzioso o più spericolato.


ALTRO NELL’ORBITA DI NOVEMBRE:
Cominciamo l’ultimo filone dei giochi in uscita con due titoli per HTC Vive, Oculus e PS VR che avevamo presentato a settembre, ma che, causa rinvio, ritroviamo adesso: VR Ping Pong Pro e Doctor Who: The Edge of Time, entrambi in arrivo il 12 novembre.
Il pezzo grosso dei cambi di piattaforma è sicuramente Red Dead Redemption 2 (5 novembre), con i giocatori PC che potranno finalmente fare esperienza di questo splendido racconto western. Dopo un periodo di accesso anticipato, arriva in versione definitiva su PC e approda su PS4 e Xbox One Citadel: Forged With Fire (1 novembre). Su PS4 e Xbox One potete invece darvi alla strategia con Civilization VI (22 novembre), mentre sulla console casalinga di Sony arriva Astroneer (15 novembre). Infine, su Nintendo Switch troviamo New Super Lucky’s Tale (8 novembre) e WRC 8 (14 novembre).