Share

L’arrivo di un nuovo lavoro di Rockstar riesce ormai a monopolizzare l’attenzione tra i giochi in uscita. L’attesa per Red Dead Redemption 2 è spasmodica e il 26 ottobre, giorno della sua pubblicazione, è segnato con un cerchio rosso sul calendario da molti. Questo spinge gli altri sviluppatori a scegliere un differente momento per lanciare il proprio titolo, così da evitare la concorrenza con un colosso del genere. Tuttavia, nonostante qualche “forfait” preventivo, questo ottobre resta ricchissimo, con tante proposte a tentare il nostro portafoglio. Basti pensare che si comincia con l’ottimo Forza Horizon 4 e si continua con Assassin’s Creed Odyssey e Call of Duty: Black Ops 4. Tornano vecchie glorie, ovvero Soul Calibur VI e Mega Man 11, mentre Fist of North Star: Lost Paradise vi permetterà di scaricare un po’ di tensione a suon di pugni ben assestati. Possiamo ancora aggiungere Astro Bot per i possessori di PS VR, Super Mario Party per chi cerca un’esperienza in compagnia con Switch o Thronebreaker: The Witcher Tales per chi vuole buttarsi nuovamente sul Gwent. Fateci sapere se avete già preordinato Red Dead Redemption 2 e se siete tentati da altro in questo affollato ottobre, lasciandoci un messaggio nei commenti o venendoci a trovare nel nostro gruppo Telegram, La Saletta di Vita Extra.

Rinnoviamo la doverosa premessa. Ogni gioco sarà accompagnato dall’indicatore dell’hype marziano, una semplice indicazione di quanto ci aspettiamo da ogni titolo in arrivo, dando per scontato che una valutazione vera e propria si può fare soltanto avendo il gioco tra le mani. Qui di seguito una legenda per capire a che livello arriva l’hype marziano!

LEGENDA
[!] = Non sto più nella pelle!
[?] = Potrei farci un pensierino!
[-] = Avanti il prossimo!


2 ottobre

[!] Forza Horizon 4 (PC, Xbox One)
I giochi in uscita ad ottobre cominciano con Forza Horizon 4, che mette in chiaro sin da subito che il mese non è solo appannaggio dell’attesissimo Red Dead Redemption. Il nuovo appuntamento con questa serie corsistica è ancora più rifinito dei precedenti capitoli, già eccellenti, e aggiunge un sistema di meteo dinamico, accompagnato da una variazione stagionale, che modifica sensibilmente il mondo di gioco. Per il resto, trovate la solita mole sconfinata di contenuti, che dovrebbe riuscire a tenere occupati gli amanti della velocità per un bel po’. Un’offerta resa ancora più appetitosa dalla presenza di Forza Horizon 4 nel Game Pass, il recente servizio di sottoscrizione di Microsoft.

[?] Mega Man 11 (PC, PS4, Switch, Xbox One)
Dopo la cocente delusione di Mighty No.9, spetta all’originale Mega Man il compito di risollevare lo spirito degli appassionati della serie. Questo nuovo episodio guarda al passato, proponendo un sistema di gioco che strizza l’occhio ai capitoli classici e più apprezzati dai giocatori. La novità sta nel Double Gear, una meccanica che consente di rallentare il tempo o sparare colpi particolarmente potenti. Il suo uso, limitato dal surriscaldamento dell’arma, dovrebbe così aggiungere un pizzico di pepe ad una formula già gradita.

[?] Fist of the North Star: Lost Paradise (PS4)
Già uscito in Giappone, Fist of the North Star: Lost Paradise si appresta ora a raggiungere anche le nostre console. Il titolo, dedicato al ben noto personaggio di Ken il Guerriero, ha da subito attirato l’attenzione degli amanti della serie originale, in quanto strutturato sul motore grafico e sulle meccaniche di base degli Yakuza. Un connubio potenzialmente esplosivo, considerato che già le avventure di Kazuma Kiryu (come vi racconta qui il buon Pazzo) si sviluppano a base di pugni. Le prime prove hanno però evidenziato un impianto tecnico decisamente inferiore a quanto visto con Yakuza 6, lasciando la sensazione che Fist of the North Star possa essere stato trattato come un progetto inferiore e un po’ sbrigativo.


3 ottobre

[?] Astro Bot: Rescue Mission (PS4-PS VR)
Tra i primi titoli che capita di provare con Playstation VR, spesso figura The Playroom VR, una simpatica raccolta gratuita di minigiochi da affrontare in solitaria o in compagnia. Nel gruppo spicca una breve esperienza platform con inquadratura in terza persona, nella quale guidare un simpatico robottino attraverso un singolo livello. Nulla di longevo, ma sufficiente a far immaginare quanto sarebbe gradevole un intero gioco impostato in questo modo. Devono averne colto le potenzialità anche in Sony, dato che Astro Bot è proprio questo: l’espansione dell’idea di quella sessione in un titolo vero e proprio, con 26 differenti livelli.


5 ottobre

[!] Assassin’s Creed Odyssey (PC, PS4, Xbox One)
Con Origins, Ubisoft è riuscita a ridare un po’ di linfa ad una serie in parabola discendente, in parte per i molti titoli pubblicati, in parte per una formula di gioco troppo simile a sé stessa. Gli elementi ruolistici e l’ambientazione di più ampio respiro sono state apprezzate dalla comunità dei giocatori, che ora attende con interesse Odyssey, il nuovo capitolo che ci porterà nell’antica Grecia. Il contesto storico è ricco di potenziale e i validi meccanismi di Origins dovrebbero tornare con qualche ritocco, come, per esempio, un più libero sistema di dialogo e il ritorno delle battaglie navali. Il nuovo Assassin’s Creed non sarà una rivoluzione, ma dovrebbe convincere chi ha già apprezzato le avventure di Bayek in Egitto.

[?] Super Mario Party (Switch)
Ogni console Nintendo offre qualche esperienza per riunire amici e famiglia intorno alla tv, avvicinando al mondo dei videogiochi anche i meno avvezzi al mezzo. Un obiettivo mancato con 1-2 Switch, ma che potrebbe essere raggiunto con Super Mario Party, prodotto che raccoglie un numero ragguardevole di minigiochi da affrontare in compagnia. Diverse modalità e tante piccole esperienze differenti potrebbero fare di Super Mario Party una chicca del parco titoli Switch.


8 ottobre

[?] WWE 2K19 (PC, PS4, Xbox One)
Ritorna, come ogni anno, l’appuntamento con il wrestling targato 2K. Troviamo le modalità dello scorso appuntamento, rifinite ed aggiornate, così come un gameplay leggermente rivisto per favorire un’azione più veloce. Il roster di atleti rimane sempre molto esteso, ma l’impianto di gioco resta ancorato a quello delle edizioni passate, senza stravolgimenti o svecchiature significative. Un passaggio forse troppo timido per una serie che ha i suoi appassionati, ma che avrebbe bisogno di un’evoluzione più marcata.


9 ottobre

[?] The Occupation (PC, PS4, Xbox One)
The Occupation è un’avventura narrativa in prima persona, che ci mette nei panni di un giornalista nell’Inghilterra del 1987 alla ricerca dei segreti dietro una misteriosa esplosione. La peculiarità del titolo è la corsa contro il tempo, perché avremo solo quattro ore reali per riuscire a svelare la verità. Un contesto che dovrebbe porre un grande accento sulle nostre scelte, in quanto seguire la pista sbagliata ci farebbe perdere minuti preziosi e potrebbe impedirci di raggiungere il nostro obiettivo. L’idea è interessante e siamo curiosi di vedere come è stata sviluppata nel titolo completo.

[?] Space Hulk: Tactics (PC, PS4, Xbox One)
Questo Tactics altro non è che l’adattamento del gioco da tavolo Space Hulk, che fa parte dell’ampio universo di Warhammer 40.000. Si tratta dunque di uno strategico a turni, che dispone di due campagne per giocatore singolo, oltre, ovviamente, alla componente multigiocatore, per mettere alla prova le nostre strategie contro gente in carne ed ossa. Il titolo prevede anche la possibilità di creare mappe personalizzate e condividerle con altri giocatori.


12 ottobre

[!] Call of Duty Black Ops 4 (PC, PS4, Xbox One)
L’appuntamento con Call of Duty è sicuramente uno di quelli più rilevanti dell’anno, considerata la sempre ricca comunità di giocatori che si fionda nelle sue battaglie online. Questa volta COD salta persino a piè pari la consueta breve esperienza per giocatore singolo, concentrando le sue forze sull’aspetto più atteso e vissuto del gioco: il multigiocatore. Il gameplay resta quello rapido e frenetico solito della produzione, focalizzato soprattutto sul rispettare i feedback dei giocatori. Fa ritorno la modalità zombie, ma la “novità” (tra virgolette, visto che è più la moda del momento che un’innovazione) sta nell’introduzione di Blackout, il battle royale interpretato da Treyarch.

[!] The World Ends With You: Final Remix (Switch)
Solitamente remastered e affini restano relegate al listone di fondo pagina, ma The World Ends With You merita una piccola eccezione. Si tratta di un gioco forse rimasto ingiustamente sottotraccia, pur essendo un gdr di qualità nella vasta libreria di Nintendo DS. Questa versione arriva con gli inevitabili aggiornamenti grafici per supportare l’alta definizione e un sistema di controllo che dovrebbe sfruttare adattarsi appieno ai Joy-Con.


16 ottobre

[?] Starlink: Battle for Atlas (PC, PS4, Switch, Xbox One)
Qualche anno fa i cosidetti “toys to life” erano una parte consistente del mercato videoludico, tra i vari Skylanders e Disney Infinity, ma alla fine il genere è imploso su sé stesso. Ubisoft decide di riprovarci con Starlink, un titolo che ci consente di assemblare la nostra astronave con pezzi reali, per ritrovare il modello su schermo e impiegarlo per l’esplorazione e le battaglie su mondi lontani. L’idea può essere interessante, ma resta da valutare quanto queste avventure nel sistema solare di Atlas siano avvincenti e se la libertà del giocatore non venga limitata dall’acquisto di componenti specifiche per il nostro mezzo alato. Da segnalare contenuti esclusivi dedicati a Star Fox per quanto riguarda la versione Switch.

[?] NBA 2K Playgrounds 2 (PC, PS4, Switch, Xbox One)
Tra gli amanti degli sportivi arcade, un titolo è sicuramente nel cuore di tutti: NBA Jam, con il suo iconico “boom shakalaka”. L’annuncio del primo NBA Playground ha così risvegliato la nostalgia di molti giocatori, che hanno sperato di rivivere quei folli momenti di pallacanestro. Il lavoro di Saber Interactive si è rivelato piacevole, ma però acerbo e comunque lontano dalla qualità di NBA Jam. Questo secondo capitolo, arricchito dal “patrocinio” di 2K, può essere l’occasione per arricchire la formula, offrendo quel titolo di basket arcade che manca agli appassionati.


18 ottobre

[!] Soul Calibur VI (PC, PS4, Xbox One)
È veramente un periodo ricco, con un mercato che offre giochi in uscita interessanti per gli appassionati di ogni genere. Non fanno eccezione i picchiaduro, che, oltre a proporre nuove IP di valore, come Dragon Ball FighterZ, segnano il ritorno in grande stile di vecchie serie molto apprezzate. È il caso di Soul Calibur VI, che si presenta con una ricca proposta per giocatore singolo, un gameplay divertente e un roster di lottatori interessante e variegato (che comprende anche il buon Geralt di Rivia di The Witcher). Una qualità confermata dalla soddisfazione espressa dai giocatori nel corso della open beta.

Il più atteso del mese per: Pazzo.

 

[?] Reigns: Game of Thrones (PC)
L’originale Reigns si è rivelato un indie dalle meccaniche semplici, ma con idee interessanti, capaci di tenerci incollati allo schermo e ricordando a tutti che ogni tanto anche il mondo dei videogiochi mobile sa regalare qualche perla. Dopo il valido seguito Reigns: Her Majesty, accogliamo questa nuova incarnazione, ora dedicata al famoso universo di Game of Thrones. L’ambientazione sembra avere il potenziale per integrarsi bene con le meccaniche di Reigns, dunque ci aspettiamo altre ore incastrati a scorrere carte tra una decisione cruciale e l’altra.


19 ottobre

[?] Warriors Orochi 4 (PC, PS4, Switch, Xbox One)
Warriors Orochi punta tutto sulla grandezza dei numeri. Sul numero di avversari da affrontare, essendo un musou, con ondate di nemici da spazzare con un colpo ben assestato, e sul numero di personaggi da utilizzare, con un parco combattenti di 170 elementi, presi da Dynasty Warriors o Samurai Warriors. La formula resta per il resto fedele al genere d’appartenenza, offrendoci l’opportunità di scaricare ogni nostra frustrazione manifestando la nostra superiorità assoluta sulla vastità di impotenti nemici da eliminare senza pietà.

[?] LEGO DC Super-Villains (PC, PS4, Switch, Xbox One)
TT Games torna con i suoi giochi dedicati ai noti mattoncini danesi e lo fa ripresentando l’accoppiata con l’universo DC. In quest’occasione ci accomodiamo dalla parte dei cattivi, avendo l’opportunità di creare il nostro alter ego, che avrà l’arduo compito di diventare il più grande tra gli antagonisti dei numerosi supereroi. Il titolo dovrebbe avere un’impostazione open world, con un nutrito cast di personaggi e meccaniche già presentate negli altri innumerevoli giochi LEGO.

[?] Luigi’s Mansion (3DS)
Un’altra piccola eccezione alla nostra formula di riedizioni e remastered a fondo pagina. Del resto, Luigi’s Mansion è un titolo ricordato con piacere da molti possessori del GameCube e può essere un buon modo per ingannare l’attesa in vista del terzo capitolo, da poco annunciato per Switch. È anche una nuova uscita per il 3DS, ormai sul viale del tramonto, ma ancora con qualche asso nella manica e già casa del seguito di Luigi’s Mansion.


23 ottobre

[?] Thronebreaker: The Witcher Tales (PC)
Il minigioco di Gwent all’interno di The Witcher 3 ha intrattenuto per diverse ore coloro che amavano fermarsi a fare una partita o due tra un’avventura e l’altra di Geralt. CD Project RED ha così pensato di poterne fare un’esperienza a sé stante, in grado di confrontarsi con colossi come Hearthstone. Impresa che non si può dire riuscita, portando gli sviluppatori a ristrutturare profondamente l’esperienza online con il cosiddetto “Project Homecoming”. Parallelamente, hanno deciso di lavorare su un titolo per singolo giocatore (a parte e a pagamento), che ci dovrebbe intrattenere per una trentina di ore con un’avventura inedita nel mondo di The Witcher, dove la progressione è segnata dalle nostre scelte e dalle battaglie a colpi di carte.

[-] Just Dance 2019 (PC, PS4, Switch, Xbox One, Wii U)
Quello con Just Dance 2019 rientra nell’elenco degli appuntamenti annuali inevitabili. Il titolo ha indubbiamente un suo seguito, anche se principalmente racchiuso tra i giocatori occasionali, e anche questa volta si presenta con nuovi e più recenti brani per mettere alla prova le nostre abilità da ballerini. Il titolo comprende anche un mese di abbonamento gratuito a Just Dance Unlimited, un servizio a sottoscrizione che vi apre le porte ad un catalogo di oltre 400 canzoni in continuo aggiornamento.


24 ottobre

[?] Lethal League Blaze (PC)
Il primo Lethal League non era un capolavoro, ma era indubbiamente un titolo originale. Si trattava di un picchiaduro dove era possibile colpire l’avversario solo con una palla da baseball, trasformando il gioco in un misto tra, appunto, un picchiaduro, uno sportivo e una variante moderna di Pong. Aggiungete al mix pure una spruzzata di Jet Set Radio, per lo stile grafico a base di cel shading e l’accompagnamento musicale. Lethal League Blaze è il seguito, con il quale Team Reptile tenta di conquistare il pubblico, grazie a più modalità di gioco e un multigiocatore a quattro in locale ed online, che può dare vita a caotiche ma divertenti partite con gli amici.


25 ottobre

[?] Eternum Ex (PC, Switch)
Eternum Ex è un platform dallo spirito profondamente retro, sia nell’impostazione grafica, bidimensionale e a base di pixel ben in vista, sia nello stile di gioco, che richiama (anche nella difficoltà) vecchi classici come Ghosts’n’Goblins. Non è stato mostrato ancora molto del titolo, ad esclusione di un paio di trailer, che lasciano però il dubbio che il gioco non presenti una significativa varietà di ambienti e situazioni. L’attenzione potrebbe così essere riposta sulla capacità del giocatore di sopravvivere alle ondate di nemici, ma potrebbe non essere sufficiente per tutti.

[?] My Hero One’s Justice (PC, PS4, Switch, Xbox One)
Tra le nuove serie manga/anime, My Hero Academia è sicuramente una di quelle che sta ricevendo maggiori attenzioni e apprezzamenti da parte del pubblico. Per questo motivo, questo adattamento videoludico targato Bandai Namco può attirare la curiosità di diversi appassionati dell’opera originale, smaniosi di rivivere le battaglie pad alla mano. My Hero One’s Justice è un picchiaduro che vi consente di utilizzare 20 tra i personaggi di My Hero Academia, con una modalità storia per ripassare i momenti cruciali delle avventure dei protagonisti. Non bisogna aspettarsi un sistema di combattimento troppo tecnico e complesso, in quanto sembra che la priorità sia stata l’immediatezza e la spettacolarità.


26 ottobre

[!] Red Dead Redemption 2 (PS4, Xbox One)
L’arrivo di un nuovo titolo Rockstar è ormai capace di attirare su di sé tutta l’attenzione del mondo videoludico, mettendo in secondo piano gli altri giochi in uscita. Questo vale per ogni nuovo Grand Theft Auto, ma anche per il secondo episodio di Red Dead Redemption, dopo che molti giocatori sono rimasti stregati dalle avventure nel Far West di John Marston. Aggiungete che si tratta del primo titolo sviluppato esclusivamente per l’attuale generazione di console, generando pertanto grandi attese sulla qualità tecnica del lavoro in arrivo. Il resto lo hanno fatto le anteprime delle testate specializzate, che parlano di un prodotto estremamente ambizioso e che potrebbe ridefinire gli standard del genere. Le aspettative sono ormai stellari e non stiamo più nella pelle per metterla alla prova con le nostre scorribande nelle lande dell’America di fine 1800.

Il più atteso del mese per: FiveomegaHerman1800, LeoNick85Talesofmanu.


30 ottobre

[?] Call of Cthulu (PC, PS4, Xbox One)
Ambientato nel 1924, Call of Cthulu è un’avventura narrativa, che, a tratti, si confonde con il gioco di ruolo. Un prodotto che già dal titolo non fa mistero di ispirarsi ai lavori di H.P. Lovecraft e ci fa vivere la storia dell’investigatore privato Pierce, mentre tenta di scoprire i retroscena della morte di una famiglia. La struttura di gioco e l’atmosfera sembrano ben confezionati ed anche le prime prove sembrano incoraggianti, pur segnalando qualche singhiozzo sul fronte tecnico. Resta probabilmente un’uscita da tenere d’occhio, se siete alla ricerca di una nuova avventura coinvolgente.

[-] Sports Party (Switch)
Chiude la lista dei giochi in uscita ad ottobre un altro party game per Switch, che ci consente di metterci alla prova contro gli amici in sei discipline differenti: frisbee, Jet Ski, pallacanestro, golf, skateboarding e beach tennis. Non è stato mostrato molto del titolo, ad esclusione di un breve trailer, che lascia l’impressione di un gioco dalle meccaniche semplici e non impressionante dal punto di vista tecnico. La versione completa potrebbe sorprenderci, ma al momento la concorrenza con il vicino Super Mario Party sembra sbilanciata in favore del gioco Nintendo.


ALTRO NELL’ORBITA DI OTTOBRE:
Oltre al già ricco elenco che abbiamo riportato finora, ottobre presenta altri giochi in uscita interessanti, come Mark of the Ninja Remastered (9 ottobre/PC, PS4, Switch, Xbox One), Stranded Deep (9 ottobre/PS4, Xbox One), Disgaea 1 Complete (12 ottobre/PS4, Switch) e Resonance of Fate 4K/HD Edition (18 ottobre/PS4, PC). Senza contare Castlevania Requiem (26 ottobre/PS4), che vi riporta in HD e in un unico pacchetto Symphony of the Night e Rondo of Blood.
Registriamo inoltre alcuni DLC in arrivo, ovvero The Surge: The Good the Bad and the Augmented (2 ottobre), For Honor: Marching Fire (16 ottobre) e Marvel’s Spider-Man: La Rapina (PS4, 23 ottobre).
Infine, chiudiamo con l’ormai consueto elenco di giochi che si aggiungono alla libreria di proposte di Nintendo Switch: The Swindle (11 ottobre), Tricky Towers (11 ottobre), Child of Light: Ultimate Edition (11 ottobre), Valkyria Chronicles Remastered (16 ottobre), Syberia 3 (18 ottobre), Moto Racer 4 (18 ottobre), Dark Souls Remastered (19 ottobre), Windjammers (23 ottobre), Yomawari The Long Night Collection (26 ottobre) e N.E.R.O. Nothing Ever Remains Obscure (26 ottobre).