Share

Salve terrestri! Ehi, ma c’è nessuno? Siete già tutti in viaggio per lo spazio con No Man’s Sky? Ah no ecco qualcuno ancora sulla Terra. Beh in ogni caso, per i pochi che non hanno preso armi e bagagli alla ricerca di “strani nuovi mondi”, nell’attesa di imbarcarsi, Hello Games si pronuncia a proposito di PS4 Neo.

Secondo quanto affermato da Sean Murray, fondatore della casa di sviluppo di No Man’s Sky, la console di mezza generazione di Sony, potrebbe apportare notevoli cambiamenti all’esperienza di gioco offerta dal loro titolo, in particolare per la possibilità di gestire una mole maggiore di contenuti.

Un hardware più potente non significa solo texture migliori o un framerate più alto. Significa che puoi cambiare profondamente l’esperienza di gioco. Con PS4, come potrete vedere dalle note dell’ultima patch, siamo stati in grado di cambiare molte cose nell’universo di gioco, perché abbiamo il pieno controllo. Con un hardware più potente, potremo avere persino più “percorsi” e più contenuti al loro interno. La densità o l’immersione offerta dai mondi o persino nuove tipologie di pianeti potrebbero esistere.

Beh, No Man’s Sky è appena uscito, con tanto di patch al D1 (ormai sembra quasi una tappa obbligatoria) e già si parla di upgrade? Forse non è questo l’intento, ma c’è da dire che la versione PS4 ha accusato fin da subito qualche “piccolo” calo di fluidità. Nulla che non possa essere corretto ovviamente, basta solo ottimizzare il “controllo” dell’hardware tanto citato da Murray.

Intanto che gli utenti PS4 volano oltre i cieli dei loro pianeti, gli utenti PC dovranno attendere il 12 agosto.