Share

È da un po’ di tempo ormai che non scrivo qualcosina, causa di “litigi” col mio PC che, per punizione, ha ricevuto un potentissimo e totale RIPRISTINO, quindi… bon, ECCOMI QUI! Il Pazzo riparte, ma lo fa piano piano, con qualcosa di “piccolo”, in attesa della VERA ripresa che ho già in programma con altri progetti, nuovi Incontri Ravvicinati in primis.

Ma cancio alle bande.

Volevo parlarvi di uno dei giochi che più attendo quest’anno, da lettore di manga dei tempi antichi (?) e amante dell’opera in questione. Un titolo che sono riuscito a provare grazie alla Closed Beta dei giorni 8-10 Ottobre appena passati che riprenderà il 14 dello stesso mese sotto forma di Open Beta.
Sto parlando di Dragon Ball Xenoverse 2 e della mia prova con la bellissima Majin CINGOMMINA!

xenoverse-2-cingommina

Sì… è piccola… rosa… morbidosa… è una cingomma/gomma da masticare. Una CARINISSIMA gomma da masticare (i crediti per il nome vanno ad una mia amica altrettanto “pazza”)… *SMACK*

Il primo Xenoverse l’ho giocato e abbastanza apprezzato su PC e Xbox 360 ai suoi tempi, quindi non potevo esimermi dal non giocare, o almeno provare, anche questo nuovo capitolo, che segue direttamente la storia del predecessore con tanto di import dei vecchi salvataggi e personaggi… cosa che, attualmente, non ho potuto fare su PS4, ovviamente… e aggiungo pure un “purtroppo”… perché rivedere il proprio vecchio “eroe di Tokitoki City” come presenza fissa nella nuova Conton City aggiunge quel senso di continuità e soddisfazione che rende il tutto più bello da chi, come me, ha finito il titolo del 2015.

E a proposito di collegamenti e differenze con il primo Xenoverse: i miglioramenti da quest’ultimo si vedono e si sentono sin da subito, appena entrati in gioco… e siamo alla Beta, quindi tanto meglio.
E non parlo delle poche aggiunte nella personalizzazione del personaggio, di cui ancora non si conosce veramente il numero delle nuove opzioni disponibili.
Comunque, certo, ancora non si parla di modifiche “estreme” e c’è ancora qualcosa che non quadra, tralasciando qualche caricamento eterno che, ora come ora, è “normale amministrazione” (sperando in bene per il prodotto completo). I modelli dei personaggi, per esempio, non sono variati molto rispetto a prima se non per qualche animazione, soprattutto facciale, molto più “naturale”, il comparto sonoro tiene ancora qualche sbilanciamento nel volume o nell’occlusione di alcuni effetti e alcune voci e visivamente il passo avanti non è grandissimo. Attenzione però, perché, visto l’abbandono del cross-gen, graficamente si presenta comunque più pulito e fluido che mai: i 60 fps fissi in quelle arene e ambientazioni, ora molto più grandi e dettagliate, sono una goduria, soprattutto in mezzo a tutti gli effetti particellari degli scontri.

Ecco, ora vorrei soffermarmi proprio sull’ambientazione prima di parlare delle nuove meccaniche. Parliamo della già citata Conton City, ex Toki Toki City, HUB principale in cui i giocatori si organizzeranno per ogni cosa, dagli incontri alle missioni, dalle compravendite ai tornei: stiamo parlando di una città SETTE VOLTE PIÙ GRANDE della precedente, un’ambiente ora ENORME in cui ci si potrà muovere a piedi, su dei veicoli, tramite teletrasporti o, una volta acquisita la patente (esattamente) arrivati ad un certo punto della storia, in volo.

xenoverse-2-conton-city

E qui non l’ho nemmeno ripresa tutta, visto che si notano solo la zona per le missioni (a destra), zona della piazza e degli affari (al centro), zona abitata con la scuola per l’addestramento (a sinistra). Ovviamente piena di NPC, giocatori e, addirittura, oggetti da raccogliere!

Oltre a ciò che si vede nell’immagine, senza contare altre zone ancora bloccate nella Beta, il mondo di gioco comprende infatti diverse “basi” visitabili attraverso delle faglie. A parte Conton City, quindi, si potrà viaggiare verso la casa di Mr. Satan, la casa di Majin Bu, la Capsule Corporation, la dimora del Vecchio Saggio di Namekla navetta di Freezer nello spazio aperto, tante piccole parti di mappa in cui ogni giocatore potrà richiedere vari incarichi minori, novità aggiunta alle solite missioni principali e parallele (ora di maggior numero e varietà) tipiche della serie, legate alla razza di appartenenza: le missioni “eroiche” date da Satan, infatti, porteranno maggiori benefici alla razza terrestre, così come Vegeta e i suoi allenamenti da Saiyan nella Capsule Corporation, la richiesta di cibo (?) da parte di Bu per i Majin e così via.

Una bella aggiunta che rende più lunga, varia e unica l’avventura di ogni giocatore con una nuova “catena” di incarichi che si affianca ad un’altra novità nel campo delle missioni: le richieste dei paesani, semplici obbiettivi che spaziano dal “fai un gesto per impararne un altro” al “completa questa missione e ti ricompenserò”.
E non dimentichiamo la solita presenza dei maestri da cui apprendere le abilità… che nella Beta sono bloccati, quindi lasciamo stare.

xenoverse-2-great-saiyaman

E questo vuol dire diventare un vero eroe… circa. Comunque è aumentato esponenzialmente anche il numero di gesti, compresi di nuove campionature apposite nel doppiaggio del proprio personaggio, come la danza del Bingo di Vegeta presa dal film “Battle of Gods” con tanto di “BINGO, BINGO, TANOSHINI BINGO”, o la danza che il Sommo Kaioshin fece per aumentare il potere di Gohan ai tempi di Majin Bu… BELLISSIMO

Quindi: graficamente delizioso anche se non troppo avanzato, una vasta ambientazione, un’enorme numero di missioni e sottomissioni, unicità più marcata nelle razze e nel loro sviluppo, tante belle cose, ma… il combattimento? Beh, in verità il mio “timore” stava proprio in questo punto e, pad alla mano, ho potuto constatare che il sistema non è cambiato molto alla base… o almeno così mi è sembrato all’inizio. Le poche modifiche apportate hanno infatti cambiato non poco le carte in tavola e il mio pensiero iniziale.
Un giocatore di Xenoverse come me si ritroverà subito a suo agio, ma già dal tutorial si possono notare un paio di aggiunte che aumentano le possibilità di combo, migliorandone così la varietà e la dinamicità, prima molto limitata, avvicinandosi, anche se di poco, a quei Tenkaichi e Raging Blast che tanto mi piacquero (Tenkaichi 3 lo gioco ancora, altroché).

Alle combo basiche, come quella data dallo spam del tasto quadrato (colpo normale), sono stati aggiunti nuovi attacchi aumentando ulteriormente le sequenze e dando così nuove opportunità per nuove combo con l’uso del triangolo (colpo potente) e l’uso di diversi tempismi per nuove sequenze tramite “super combo” con i teletrasporti che sfruttano il vigore o abbattimenti seguiti da attacchi speciali, quali onde energetiche che sfruttano l’aura. In parole povere, quindi, si parla di nuove combo e nuove possibilità di concatenazione degli attacchi che, unite ad miglior tracciamento delle tecniche – come le raffiche che prima si disperdevano di più senza colpire l’avversario – e ad una minore invincibilità del nemico una volta atterrato – che ora permette nuove super combo – rendono il tutto molto meno legnoso del sistema di combattimento precedente già solo alla base. Ma non è tutto. Detta così infatti sembra quasi una cosa da poco, ma è proprio qui che inizia il bello, perché entra in gioco l’inseguimento. Premendo insieme quadrato e X, il giocatore potrà inseguire e raggiungere l’avversario con un veloce scatto dell’aura, sia da fermi per un semplice ravvicinamento, sia dopo una combo, così da “catturarlo” con un’altra combo grazie all’eliminazione dei frame di invincibilità da atterramento, in caso di fallita ripresa/capriola del rivale una volta toccato il terreno.
Già solo con questo, gli scontri diverranno sempre più veloci e al cardiopalma, il che non è un male, soprattutto in un gioco su Dragon Ball, ma, ehi, no è finita qui, perché ho ancora un paio di cose da aggiungere: tralasciando le nuove trasformazioni date ad ogni razza – come la forma gigante per i Namecciani, la forma pura per i Majin o il Golden per il clan di Freezer ecc., con tanto di cambi di moveset- che hanno finalmente accorciato il divario che c’era tra i Saiyan e le altre razze, abbiamo anche un nuovo attacco caricato per i colpi dell’aura (i semplici ki blast fattibili col tasto cerchio ripetuto), che potrà cambiare potenza ed effetto grazie a delle nuove abilità equipaggiabili, e l’attacco sfonda-difesa caricando il tasto quadrato verso l’avversario, mettendo quest’ultimo alle strette con un potente colpo che lo renderà vulnerabile stordendolo per un piccolo periodo di tempo anche durante una combo, diversamente da quanto succede con il colpo potente caricato col tasto triangolo.

Insomma, di carne al fuoco ne hanno aggiunta… ed è pure buona! Anche perché, ammettiamolo, almeno un miglioramento al gameplay ci voleva e, anche se inizialmente sembra un “copia-incolla” di quello precedente (cosa che, in parte, è anche vera), queste “piccole” modifiche, a parer mio, cambieranno non poco lo stile di approccio dei giocatori negli scontri, senza contare tutto il resto, che invece sembra aver fatto passi da gigante.
Ovviamente ricordo che stiamo parlando di una Beta, quindi di una fetta di Xenoverse 2 molto limitata, e queste sono solo impressioni iniziali di due giorni di gioco in attesa del prodotto finale in arrivo il 28 Ottobre, quindi potrei anche cambiare idea provandolo meglio e spolpandolo dalla testa alla coda Saiyan…

Ah! Ma prima di chiudere devo per forza accennare anche alle nuove Missioni Esperto contro i boss speciali e i nemici giganti!

xenoverse-2-oozaru

Tipo gli Oozaru, gli scimmioni Saiyan, “boss battle” già comparse nel primo Xenoverse ma “potenziate” con qualche nuova chicca

Dai, faccio in fretta, anche perché questo doveva essere un articolo “piccolo”… e di Piccolo qui c’è solo lui:

piccolo

… Dopo questa meriterei tutti i mali del mondo…

Comunque, come si compone questo tipo di missione?
Fino a 6 (e dico SEI, altra novità) giocatori, possibilmente di razze, abilità e ruoli diversi, si alleano per fermare uno scimmione incaz- un po’ fuori controllo. Per combatterlo si dovrà, come sempre, fargli scendere la barra del vigore colpendolo a più non posso e afferrando la sua coda dopo varie distrazioni da parte dei compagni. E fin qui niente di nuovo. Durante lo scontro però, la grande scimmia potrebbe attivare una mossa ad area che, una volta presi uno o più giocatori, cercherà di manipolare questi ultimi con un lavaggio del cervello. I giocatori catturati dovranno quindi aspettare l’aiuto da parte dei compagni di squadra, i quali dovranno letteralmente mollare UN CAZZOTTO per svegliare gli amici, sempre che il nemico, nel tanto, non li fermi. Se il lavaggio del cervello ha successo, infatti, il giocatore soggiogato dovrà lottare nella sua mente contro una versione malvagia di sé stesso per riprendere il controllo del corpo che, nel tanto e agli occhi del resto del team, è diventato UN NEMICO! A questo punto ci si potrà quindi liberare in due modi: con la morte della brutta copia nella mente della vittima, o… riempire di botte quest’ultima!
Se già dopo questa scoperta pensavo “MA CHE FIGATA”, la parte finale dello scontro mi ha dato il colpo di grazia… o meglio, il colpo di grazia qui lo vorrà dare lo scimmione! Una volta tolto un certo tot di vita, il grosso pelosone tenterà infatti di distruggere l’intera squadra con un ultimo colpo: un’enorme sfera energetica caricata sparata dalla bocca che, al solo contatto con la Terra, distruggerà tutto! Ed è qui che entra in gioco l’ultima azione del gruppo di giocatori: fermare la sfera con il proprio corpo, rimandandola indietro al suo proprietario con un’altrettanta carica di energia!
Lasciatevelo dire: la prima volta che ho giocato questo tipo di missione fuori dal tutorial è stato FENOMENALE, davvero un bellissima trovata, degna di Dragon Ball!
E ho parlato solo di quella contro i giganti, anche se è presente anche la missione contro i personaggi “normali”, ovviamente più forti del normale e con tecniche diverse dal loro solito, che spingono il giocatore in altre dimensioni portandolo contro altri nemici grazie al potere di cristalli oscuri da distruggere!
E il tutto con un online abbastanza funzionale anche con connessioni scarse e laggate a non finire (per il PvE si intende, perché contro gli altri giocatori il problema comincia a sentirsi di più)!

Già non vedo l’ora di tornare a giocarci per il 14 con l’Open Beta… E HO ANCORA UN GIORNO DI CLOSED!
E immagino pure l’hype che avrò, dopo la Open, per il gioco completo, di cui parlerò ricollegandomi a queste “Impressioni Beta version“, così non tornerò a scrivere tutto ‘sto ambaradan… aiut-
Ma va bene così. In caso starò qui, seduto, in attesa, in totale “relax”.

xenoverse-2-relax-kame-house

Vi lascio con il debutto della mia Cingommina (rido mentre scrivo il suo nome, sappiatelo) nella storia di Dragon Ball Xenoverse 2 come “Pattugliatrice Temporale”, così, tanto per mostrarvela in tutta la sua putenza(?)!

ALLA PROSSIMA!