Share

Solitamente, quando si tratta di titoli che fanno la loro comparsa con largo anticipo rispetto alla data di lancio prevista, si tratta di rumor belli e buoni, e tendiamo ad ignorarli. Questa volta però è diverso, in quanto è proprio la casa sviluppatrice GSC Games World a confermare di essere a lavoro su S.T.A.L.K.E.R. 2.

Ora, lo ammetto, questa è una notizia che personalmente mi ha esaltato non poco, visto che la serie S.T.A.L.K.E.R., in particolare il primo Shadow of Chernobyl, ha un posto particolare nel mio cuore da videogiocatore.
Per i pochi che non conoscono S.T.A.L.K.E.R., si tratta di un videogioco in prima persona, essenzialmente sparatutto, ma con elementi surival, ambientato nella zona contaminata circostante alla centrale di Chernobyl, in un contesto post-apocalittico generatosi da una seconda esplosione della citata centrale.
Una delle caratteristiche principali della saga è la realizzazione attenta dei paesaggi, tanto da arrivare ad una ricostruzione 1:1 della cittadina di Pripyat, diventata ormai simbolo del disastro di Chernobyl.
S.T.A.L.K.E.R. pone le sue basi su opere letterarie e cinematografiche, in particolare “Picnic sul ciglio della strada” (1971), romanzo di fantascienza scritto dai fratelli Strugackij, e “Stalker” (1979), film russo diretto da Andrej Tarkovskij, e adattamento del romanzo di cui prima… scusate, sto divagando, trovate tutto quello che volete sapere su S.T.A.L.K.E.R. cliccando qui.

Per quanto riguarda S.T.A.L.K.E.R. 2, ancora non si sa nulla del titolo in sé, tranne quanto annunciato dal sito teaser, e confermato da Sergiy Grygorovyych (non sono lettere a casaccio, lo giuro) CEO di GSC Games World, attraverso Facebook, ossia che il gioco vedrà la luce nel lontano 2021.