Share

Quella dei tour virtuali nei musei è tra le prime applicazioni della VR che vengono in mente.
Immaginare un accesso istantaneo a qualsiasi esposizione d’arte è senza dubbio affascinante.

Ma cosa si prova a entrare letteralmente all’interno delle opere stesse? Muovere passi da visitatore dentro le immagini su tela?
A questa domanda vuole darci una risposta Gigoia Studios con SURREALISTa, una collezione di otto demo esplorative ambientate nelle opere originali di Giorgio de Chirico, il noto fondatore della pittura metafisica.

Gli spazi di De Chirico sono un omaggio all’architettura classica e ai panorami delle città meridionali illuminati dalla luce del giorno. Spesso è la loro strana coesistenza a generare impressioni surreali nello spettatore.

In SURREALISTa non bisogna fare altro che esplorare e godersi le atmosfere, nello stesso approccio contemplativo di chi osserva un quadro.

Gli otto scenari disponibili si rifanno alle seguenti opere:

  • Il canto d’amore
  • La malinconia della partenza
  • Piazza d’italia
  • Il viaggio angoscioso
  • Torino a primavera
  • La nostalgia dell’infinito
  • La torre rossa
  • L’enigma dell’ora

La nostalgia dell’infinito, in particolare, è ben nota ai giocatori per avere ispirato la copertina di ICO.

Lo stesso Fumito Ueda si pronunciò sulla grande influenza esercitata dal pittore italiano: “Ho pensato che il mondo surrealista di De Chirico ricalcasse il mondo allegorico di Ico“, affermava il game designer.

SURREALISTa, già disponibile per PC e Mac, può essere acquistato sul sito ufficiale al costo stabilito dall’acquirente. L’offerta è completamente libera.

È suggerito l’utilizzo dei visori VR, ma anche la tradizionale esperienza su schermo merita una certa attenzione.