Share

Sogno o son desto? È il caso di chiederselo, perché in un mese altrimenti avaro di grandi produzioni si annida il tanto atteso The Last Guardian. Raccomandiamo prudenza fino all’ultimo, ma pare proprio che tra pochi giorni riusciremo a mettere mano sull’ultima opera di Fumito Ueda. Se l’avventura in compagnia di Trico non dovesse saziarvi, dicembre offre diversi titoli per i neo possessori di visori per la realtà virtuale, come Werewolf Within e I Expect You to Die per PS VR o The Unspoken per Oculus Rift. I nostalgici di Commandos troveranno pane per i loro denti con Shadow Tactics: Blades of the Shogun, mentre gli amanti di Jrpg potranno dilettarsi con Shin Megami Tensei IV: Apocalypse. Come sempre, fateci sapere nei commenti cosa vi stuzzica e cosa avete intenzione di mettere sotto il vostro albero di Natale virtuale.

Rinnoviamo la doverosa premessa. Ogni gioco sarà accompagnato dall’indicatore dell’hype marziano, una semplice indicazione di quanto ci aspettiamo da ogni titolo in arrivo, dando per scontato che una valutazione vera e propria si può fare soltanto avendo il gioco tra le mani. Qui di seguito una legenda per capire a che livello arriva l’hype marziano!

LEGENDA
[!] = Non sto più nella pelle!
[?] = Mmmh, interessante, chissà cosa ne verrà fuori!
[-] = Avanti il prossimo!


2 dicembre

[?] Steep (PC, PS4, Xbox One)
Se da un lato Ubisoft cerca di sfiancarci anno dopo anno con nuove iterazioni di Assassin’s Creed e altri brand storici, dall’altro bisogna dare atto al publisher francese che non manca mai di proporre anche nuove IP. In questo caso, si tratta di Steep, un open world dedicato agli sport estremi invernali. Possiamo armarci di tuta alare, parapendio, snowboard o sci e scendere a folle velocità dai pendii alpini. Nulla a che vedere con titoli come SSX, dato che l’intenzione qui è di attenersi maggiormente all’esperienza reale, senza improbabili piroette. Le montagne diventano un grande sandbox da esplorare, dove disegnare nuovi tracciati. Più che agli amanti dei trick, Steep si rivolge agli amanti di queste discipline. Che questa scelta possa pagare dal punto di vista videoludico è da valutare, ma ogni ventata d’aria fresca è sempre benvenuta.

[?] Super Mario Maker (3DS)
Su Wii U Super Mario Maker ha rappresentato una piacevole sorpresa. La creatività di una comunità appassionata combinata con le meccaniche di uno dei platform più riusciti di sempre, ha portato alla realizzazione di un’infinità di contenuti, condivisibili online e apprezzabili da ogni giocatore. Nintendo ha deciso di portare il titolo anche su 3DS, ma, a causa dei limiti della console, ha optato per una versione meno “connessa”. Parte dei livelli creati su Wii U saranno disponibili anche per 3DS, ma non sarà possibile condividere o accedere a nuove creazioni. Anche alcune modalità (come la “Sfida dei 100 Mario”) sono state modificate per adattarsi meglio al nuovo hardware. Un’esperienza diversa dunque, ma comunque in grado di interessare gli amanti dello storico platform Nintendo.

[?] Little Briar Rose (PC)
Le avventure grafiche sono spesso capaci di sorprendere con scelte estetiche e narrative molto originali. È il caso di Little Briar Rose, revisione della favola de La bella addormentata, che si presenta a noi con uno stile grafico che richiama quello delle vetrate a mosaico. Il titolo è già disponibile sugli store per cellulari, ma si appresta ora a giungere anche su Steam. Lo studio di sviluppo, Elf Games Works, è italiano e le recensioni della versione mobile sono più che positive.

[?] Picross 3D Round 2 (3DS)
Nuova iterazione del noto puzzle game per 3DS. Come nel precedente, dovremo interagire con dei cubi in modo da ottenere una figura di senso compiuto. La meccanica di base è sempre la stessa, con qualche piccola variazione (come l’uso di due colori) per mantenere fresca la formula. È prevista anche l’integrazione con gli amiibo, che permetteranno di sbloccare nuovi puzzle esclusivi. Se cercate una sfida lenta e ragionata, potrebbe essere il vostro titolo per questo mese.


6 dicembre

[-] Bethesda Pinball (PC, PS4, Xbox One)
Spin-off di titoli di rilievo se ne vedono ormai in tutte le salse, ma a Bethesda hanno pensato di rispolverare il caro e vecchio flipper. In questo caso potremo dilettarci con dei tavoli dedicati a Skyrim, Doom e Fallout, nel tentativo di superarci e realizzare punteggi sempre più alti. È però un po’ difficile pensare che un titolo del genere possa realizzare vendite stratosferiche. Magari i nostalgici di Microsoft Pinball 3D – Space Cadet vorranno comunque farci un pensierino.

[?] Dead Rising 4 (PC, Xbox One)
Cosa c’è di più natalizio degli zombie? Molto altro probabilmente, ma se la vostra ambizione per queste festività è decimare non morti, Dead Rising 4 è il titolo per voi, dal momento che per l’occasione presenta un’ambientazione natalizia. Torna Frank West, protagonista del primo episodio, e il gameplay dovrebbe ricalcare quello delle ultime iterazioni. Le prime prove sembrano però evidenziare un gioco con poche novità sostanziali rispetto ai precedenti.

shadowtactics

[!] Shadow Tactics: Blades of the Shogun (PC)
Commandos occupa un posto speciale nel cuore di molti giocatori PC. Pianificare con attenzione le mosse della nostra squadra e vedere realizzato con successo il piano era molto gratificante, in particolar modo se si considera il tasso di sfida mediamente elevato. Mimimi Productions ha deciso di rispolverarne le meccaniche, proponendo però un’ambientazione di tipo orientale. Il potenziale per un ottimo titolo c’è tutto, sperando che anche la complessità del sistema di gioco sia all’altezza del confronto con Commandos.

[?] Werewolf Within (PC, PS4)
Werewolf Within è uno di quei giochi che hanno senso di esistere solo in VR. Si tratta di un titolo multiplayer, il cui scopo sarà individuare quale degli altri abitanti del villaggio è in realtà un lupo mannaro. Discutere con i giocatori nel tentativo di individuare il “colpevole”, è un’esperienza poco sensata per un gioco “canonico”, ma nel caso della VR potrebbe, almeno teoricamente, regalare ore di genuino divertimento.

[?] I Expect You to Die (PC, PS4)
Altro titolo dedicato alla realtà virtuale, in cui vestiremo i panni di un agente segreto, che deve tentare di fuggire da alcune situazioni di pericolo. In altre parole, si tratta di una trasposizione in VR delle classiche “escape room”. Un genere che è talvolta in grado di rivelarsi interessante grazie agli enigmi proposti e che potrebbe offrire un valore aggiunto grazie al senso di immersione offerto dalla realtà virtuale. Non la “killer app” per VR, ma un prodotto interessante per i possessori di Oculus e PS VR.

[?] Star Wars Battlefront Rogue One: X-Wing VR Mission (PS4)
Non una vera e propria uscita, ma un contenuto per PS VR che verrà rilasciato gratuitamente per i possessori di Star Wars Battlefront. Una piccola chicca dunque per il visore Playstation (chi non ha mai sognato di guidare un X-Wing?), rilasciata quasi in concomitanza con il lancio dello spin off cinematografico Rogue One. Considerata la sua natura di aggiunta gratuita, non si tratterà probabilmente di un contenuto corposo, ma a caval donato non si guarda in bocca.


7 dicembre

tlg

[!] The Last Guardian (PS4)
Pare quasi inverosimile parlare di questo gioco all’interno di questa rubrica, ma dopo un travagliato sviluppo sembra che sia finalmente arrivata l’ora di provare la nuova opera di Fumito Ueda. Quanto mostrato sembra presentare forti richiami sia a ICO che a Shadow of the Colossus, autentici capolavori dell’era PS2. Inutile dire altro, ora vogliamo soltanto provare, pad alla mano, questa nuova avventura.

Il più atteso del mese per: Fiveomega, Gabreck, Herman1800, LeoNick85, Pazzo, Talesofmanu.


9 dicembre

[?] 7th Dragon III Code: VFD (3DS)
Se per il 9 dicembre avete già divorato Final Fantaxy XV e siete alla ricerca di un Jrpg più tradizionale, questo titolo potrebbe fare al caso vostro. Si tratta del nuovo capitolo di una serie che dalle nostre parti non ha riscontrato molto successo, ma che gode di un certo seguito in Giappone. Le recensioni pubblicate finora parlano di un buon titolo, che compensa una storia non eccelsa con un gameplay appagante.

[!] Shin Megami Tensei 4 Apocalypse (3DS)
Chi ha apprezzato Shin Megami Tensei IV, il 9 dicembre può mettere mano su questa sorta di approfondimento del titolo originale. La serie Megami Tensei, tra sequel, spin-off e diverse variazioni sul tema (la più famosa è sicuramente quella della sottoserie Persona), conta un numero di titoli davvero notevoli. Apocalypse non è un vero e proprio sequel perché ambientato sì nello stesso universo di SMT IV, ma temporalmente si colloca sia prima, che durante e dopo gli eventi del gioco precedente. L’impianto di gioco è sostanzialmente lo stesso, con alcune aggiunte e correzioni al bilanciamento.

[?] Space Hulk: Deathwing (PC, PS4, Xbox One)
Di questo gioco ne avevamo parlato lo scorso mese nei giochi in uscita, essendo la pubblicazione inizialmente prevista per il 28 novembre:

“L’universo di Warhammer è estremamente prolifico per il mondo videoludico. Diversi sono i giochi dedicati a questo mondo, come, per esempio, Warhammer 40.000: Space Marine. Space Hulk: Deathwing ha avuto uno sviluppo lungo e tortuoso, ma le anteprime parlano di un Fps promettente, che ricalca in modo fedele l’immaginario fantastico a cui fa riferimento. Il primo Space Hulk è stato un prodotto tendenzialmente dimenticabile, speriamo in una produzione dai valori crescenti.”


12 dicembre

theunspoken

[!] The Unspoken (PC)
Dopo la console war, la battaglia a suon di esclusive si combatte anche tra visori per la realtà virtuale. In questo caso The Unspoken, sviluppato da Insomniac Games, è uno degli assi nella manica per Oculus Touch, i controller per Oculus Rift. Il gioco si concentra sugli scontri tra maghi e ci permetterà di fronteggiarci a suon di incantesimi in arene più o meno improbabili. Le prime impressioni su questo titolo sono più che soddisfacenti e, nonostante una componente per giocatore singolo piuttosto breve, il multiplayer sembra in grado di regalare grandi soddisfazioni.


13 dicembre

stardewvalley

[!] Stardew Valley (PS4, Xbox One-14 dicembre)
Se la vostra passione per la vita contadina digitale risale non a Farming Simulator, bensì al vecchio Harvest Moon, non potete lasciarvi sfuggire il suo vero erede spirituale, ovvero Stardew Valley. Sviluppato da un’unica persona, Eric Barone, il gioco è già disponibile per Steam, dove è stato accolto con critiche entusiastiche, e il suo creatore continua a dedicarcisi sviluppando diversi aggiornamenti gratuiti. Un piccola perla, che la nostra Talesofmanu vi aveva già segnalato nei consigli mensili di maggio e che sarà presto disponibile anche per i giocatori console.

[?] Drive!Drive!Drive! (PC, PS4)
Il panorama videoludico è ricco di titoli dedicati al mondo delle corse automobilistiche, quindi sembra impossibile riuscire a proporre qualcosa di veramente originale. Tuttavia lo sviluppatore Different Cloth pare aver trovato un nuovo ingrediente per innovare la ricetta: combinare la corsa vera e propria con la gestione in contemporanea dei tracciati. Mentre sfrecciamo con il nostro veicolo, possiamo creare uno o più percorsi, passando senza soluzione di continuità da uno all’altro. Non si sa molto altro del titolo, ma dal trailer il sistema di guida sembra fin troppo semplicistico.


15 dicembre

[-] Super Mario Run (iOS)
Anche Nintendo si arrende all’imponente crescita del mercato mobile e, dopo aver saggiato questo universo con Pokémon Go, si appresta a lanciare il suo primo titolo per cellulari. L’esordio è affidato al suo personaggio più celebre, Super Mario, e nella forma di un endless runner. Un genere piuttosto in voga su questi dispositivi, ma che difficilmente può proporre la profondità di un Super Mario classico. Il gioco sarà venduto a 9,99 euro, un prezzo relativamente alto, se confrontato con gli altri “concorrenti” su App Store.


20 dicembre

[?] The Walking Dead: A New Frontier – Episode 1 (PC, PS4, Xbox One)
Il primo episodio della nuova stagione era previsto genericamente per novembre, ma alla fine la pubblicazione è stata fissata per il 20 dicembre. Per questo motivo ne avevamo parlato nella rubrica dei giochi in uscita dello scorso mese:

“È dall’adattamento videoludico di The Walking Dead che Telltale ha ottenuto i consensi di pubblico e critica, iniziando a sfornare avventure di ogni genere, da Borderlands a Game of Thrones, da Minecraft e Batman a The Wolf Among Us. Merito di una sceneggiatura ben congegnata, che costringe il giocatore a destreggiarsi tra ardue decisioni e presenta diversi personaggi memorabili. La prima stagione è stata finora il punto più alto della serie e l’auspicio è che A new frontier riesca a riproporre le stesse sensazioni.”


Data da definire:

[?] Sneaky Ninja (PC, Wii U)
Titolo sviluppato da Starfall Studios e finanziato tramite Kickstarter, presenta un gameplay che combina un platform classico con elementi stealth, sulla falsa di riga di Mark of the Ninja. Lo stile grafico è semplice e decisamente poco “serioso”, ma quanto mostrato finora sembra evidenziare una certa varietà sia nel gameplay sia nelle ambientazioni.

[?] Astroneer (PC)
Secondo quanto annunciato dagli sviluppatori, Astroneer dovrebbe essere disponibile in accesso anticipato nel corso di dicembre. Si tratta di un titolo che tenta di fondere Minecraft con Starbound, nel quale i giocatori dovranno rimodellare il mondo di gioco, creare oggetti e sopravvivere alle avversità che si presentano loro. La curiosità è che l’ambientazione in questo caso è spaziale, dunque potremo anche costruire un’astronave e tentare la fortuna su nuovi pianeti. L’idea è interessante, ma bisognerà vedere la qualità e quantità dei contenuti offerti dal titolo completo.

[?] Lethal Vr (PS4)
Già disponibile su Steam, questo titolo per realtà virtuale dovrebbe arrivare anche su PS VR entro la fine dell’anno. Si tratta di uno shooting game, nel quale dovremo colpire una serie di obiettivi e nemici di cartone con armi differenti, dalle pistole al lancio di coltelli. Il gioco è abbastanza semplice, ma presenta un discreto numero di varianti.

[?] How We Soar (PS4)
Altro gioco in uscita che dovrebbe arricchire il parco titoli di Playstation VR entro la fine dell’anno, ma ancora privo di una data di rilascio definitiva. In How We Soar voleremo a cavallo di una maestosa fenice, attraversando paesaggi mozzafiato. Il mondo di gioco è di carta, sulla falsa riga di Tearaway, per intenderci. Un’esperienza estetica e lenta, che dovrebbe beneficiare del senso di scala e di immersione offerto dalla realtà virtuale. La parte strettamente ludica, invece, sembra essere ridotta all’osso e l’auspicio è che l’avventura non sia troppo breve.