Share

Luglio e agosto non sono i mesi più esaltanti per noi videogiocatori. Tuttavia, come sempre, è possibile individuare tra i giochi in uscita titoli interessanti, in grado di intrattenerci nelle calde giornate estive (e di mettere in difficoltà le ventole di computer e console). Monster Hunter Generations è probabilmente la produzione più grossa e attesa, ma tra Inside, I am Setsuna, Necropolis e Song of the Deep, anche questo mese la scelta non manca. Vi invitiamo, come sempre, a indicare nei commenti quali giochi stuzzicano di più il vostro animo di videogiocatori.

Rinnoviamo la doverosa premessa. Ogni gioco sarà accompagnato dall’indicatore dell’hype marziano, una semplice indicazione di quanto ci aspettiamo da ogni titolo in arrivo, dando per scontato che una valutazione vera e propria si può fare soltanto avendo il gioco tra le mani. Qui di seguito una legenda per capire a che livello arriva l’hype marziano!

LEGENDA

[!] = Non sto più nella pelle!
[?] = Mmmh, interessante, chissà cosa ne verrà fuori!
[-] = Avanti il prossimo!


 1 luglio 

[?] The Incredible Adventures of Van Helsing II (Xbox One)
Per la console di casa Microsoft il mese si apre con un porting da PC. Il titolo dedicato a Van Helsing offre meccaniche alla Diablo e, seppur senza raggiungere la qualità del gioco Blizzard, è sicuramente in grado di intrattenere il giocatore. Considerato il lasso di tempo trascorso dalla pubblicazione su Steam, qualche contenuto extra non sarebbe dispiaciuto, ma purtroppo ci stiamo abituando a questi porting pigri.

[?] Jojo’s Bizarre Adventure: Eyes of Heaven (PS3 , PS4)
Nel 2014, dopo aver sfornato a raffica titoli dedicati all’universo di Naruto, Cyber Connect si era avventurata nello stravagante mondo di JoJo con il buon All Star Battle. Si trattava di un picchiaduro più classico rispetto ai vari Ninja Storm, con un’impronta non particolarmente tecnica, ma che sapeva come strizzare l’occhio ai fan della serie. Già disponibile in Giappone dallo scorso dicembre, Eyes of Heaven si appresta a giungere anche da noi. Le impressioni dal Sol Levante parlano di un titolo che ricicla molto, forse troppo, dal suo predecessore, ma che dovrebbe convincere chi segue con interesse JoJo.

[?] Star Ocean: Integrity and Faithlessness (PS4)
Altro titolo che arriva da noi con qualche mese di ritardo rispetto al Giappone. Il nuovo capitolo di Star Ocean si prospetta essere un jRpg di stampo classico. Al di là dell’aspetto tecnico un po’ attempato, comunque non sostanziale in questo genere di giochi, quello che viene contestato a Integrity and Faithlessness è di non eccellere né sotto l’aspetto narrativo né sotto alcuni aspetti del gameplay. Elementi che non rendono questo Star Ocean un brutto gioco di ruolo, ma che sicuramente non ne fanno una perla indimenticabile.


 5 luglio 

The-Banner-Saga-2[!] The Banner Saga 2 (PS4, Xbox One)
Il primo Banner Saga è uscito da più di due anni e rappresentò una piacevole sorpresa. La splendida veste grafica adornava un piacevole gioco di ruolo strategico e contribuiva a farne un titolo non perfetto, ma di buona fattura. Il seguito, già disponibile per PC, migliora tutti gli aspetti positivi del primo e conta su una storyline che valorizza le decisioni prese nel capitolo precedente. Nota per gli utenti Xbox One, The Banner Saga 2 farà parte dei Games With Gold di luglio, quindi non avete scuse per non provarlo.


 7 luglio 

Inside[!] Inside (PC)
Con Limbo Playdead ha contribuito a valorizzare l’universo degli indie, panorama capace di sfornare sorprese e nuove idee. Inside riparte dai punti di forza di Limbo e ne ricalca l’ambientazione tetra, oltre all’impostazione in due dimensioni. Le impressioni dalla versione per Xbox One, in uscita alla fine di giugno, sono più che positive, quindi è ragionevole essere ottimisti su questo nuovo progetto.


 8 luglio 

[?] Carmageddon: Max Damage (PC, PS4, Xbox One)
L’originale Carmageddon fu pubblicato nel 1997 e ancora riecheggiano le polemiche sui contenuti violenti di questo titolo. Al netto delle istigazioni a investire il pedone di turno, la formula del gioco divertiva, se si era alla ricerca di qualcosa per spegnere il cervello e svagarsi. Consapevole di ciò, Max Damage promette di riprendere molto dal titolo originale. Le anteprime tuttavia parlano di qualche problema tecnico di troppo e di una carenza di idee originali per rilanciare il marchio, quindi qualche perplessità rimane.

[?] Dex (PS4, Xbox One) – (PS Vita, WiiU data da definire)
Approdato su Steam un annetto fa, questo action Rpg a due dimensioni si prepara anche a raggiungere le due maggiori console casalinghe. L’ambientazione cyberpunk è ben riuscita e la storia, pur riproponendo argomenti e situazioni già viste, risulta interessante. Non mancano i difetti, come un sistema di combattimento non troppo affinato e una longevità striminzita, ma se siete alla ricerca di un buon titolo alla Blade Runner, allora può valere la pena di tenere d’occhio questo Dex.

[-] Romance of Three Kingdoms XIII PS4
Tredicesima iterazione di questo strategico storico targato Koei-Tecmo. Sebbene il genere non abbia molti rivali su console, basta farsi un giro tra le recensioni di Steam per capire che non è questa la ciambella riuscita col buco. Tecnicamente povero e più limitato di quanto ci si aspetterebbe, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti da gioco di ruolo. Tra le novità di questo capitolo ci sono le battaglie navali e gli assedi alle roccaforti.


 12 luglio 

necropolis[!] Necropolis (PC) – (PS4 – Xbox One Estate 2016)
Nel marasma dell’E3 è passato un po’ sottotraccia questo Necropolis, che invece sembra meritare più attenzione. Si tratta di un rogue like dallo stile grafico minimale ma piacevole, che, perdonate il paragone abusato, richiama Dark Souls. Aggiungete al mix alcune idee originali, come l’assenza totale di statistiche, e la generazione procedurale, che garantisce un’ottima longevità, ed ecco un gioco assolutamente promettente.

[-] Ghostbusters (PC, PS4, Xbox One)
Se si considera che i tie-in videoludici dedicati al film in uscita di turno sono spesso delle ciofeche imbarazzanti, non si può essere ottimisti su questo Ghostbusters. Aggiungiamo che in questo caso pure il film presta il fianco a notevoli polemiche per quanto sembra allontanarsi dallo spirito degli originali e allora ecco che l’hype finisce sotto i tacchi. Sempre felici di essere smentiti, ma non pare questo il caso.

[?] Song of the Deep (PC, PS4, Xbox One)
Intimorita dall’avanzata inarrestabile del digitale, GameStop tenta di correre ai ripari e si lancia nella produzione diretta di videogiochi. Lo fa con il nome di GameTrust e, per il suo esordio, si affida a Insomniac Games, non proprio gli ultimi arrivati. Song of the Deep è un titolo a scorrimento orizzontale in 2D, ambientato nelle profondità del mare. Difficile dire se si tratta di un gioco prodotto con budget contenuto senza arte né parte o se negli abissi nasconde meccaniche innovative e una storia memorabile, ma sicuramente siamo curiosi di vedere dove porta questo viaggio.

Il più atteso del mese per: Herman1800.


 15 luglio 

Mount-Blade-Warband[!] Mount & Blade Warband (PS4, Xbox One)
Con un “leggero” ritardo rispetto alla sua versione PC (marzo 2010), anche le console casalinghe potranno godere di Mount & Blade. La grafica scarna potrebbe spaventare qualcuno, ma dietro la veste estetica si nasconde un action rpg di indubbia qualità. La grande libertà offerta e le molte cose da fare lo rendono un gioco con pochi eguali anche oggi, quindi, in attesa dell’arrivo del seguito (Bannerlord), Warband è una scelta vincente.

[?] Disney Art Academy (3DS)
Titolo dedicato ai più piccoli, la serie Art Academy torna con un capitolo incentrato sul mondo Disney. Non c’è molto da dire su questo gioco: se l’idea di trasformare il vostro 3DS in un album da colorare vi stuzzica, allora ricordatevi di Art Academy, altrimenti passate oltre.

Monster_hunter_generation[!] Monster Hunter Generations (3DS)
La serie Monster Hunter è indubbiamente uno dei franchise di maggior rilievo sulla portatile di casa Nintendo. Il gameplay focalizzato sugli epici scontri, sulla progressione legata all’equipaggiamento e sull’abilità nel gestire le varie tipologie di armi ne hanno decretato il meritato successo. Nuove meccaniche e contenuti promettono di arricchire ulteriormente il titolo, già capace nelle sue precedenti iterazioni di prosciugare ore e ore dalla vita dei videogiocatori. Insomma, un appuntamento imperdibile per i possessori di 3DS.

Il più atteso del mese per: Fiveomega, Pazzo.


 18 luglio 

[?] Fahrenheit: Indigo Prophecy Remastered (PS4)
Prima di Heavy Rain, Beyond e Detroit, c’è Fahrenheit nel curriculum di David Cage. L’impronta è sempre la stessa e rappresenta un modo molto peculiare di intendere i videogiochi. Un’impostazione votata alla narrativa e alle scelte del giocatore, che relega il gameplay a un susseguirsi di QTE, e spesso riesce a spaccare in due la comunità dei videogiocatori. Al di là di queste discussioni, il titolo rimane interessante e può essere un’occasione per recuperarlo, se lo avete mancato precedentemente.


 19 luglio 

[?] ARK: Survival of the Fittest (PS4)
Sono tempi indubbiamente curiosi per un videogiocatore oggi, se ci ritroviamo ad aspettare il lancio di uno spin-off di un titolo ancora in early access. Originato da una mod per Ark: Survival Evolved, gli sviluppatori iscrivono il titolo al genere dei MOSA (Multiplayer Online Survival Arena) e permettono sfide fino a 72 giocatori in contemporanea, coinvolgendo immense arene e creature gigantesche. Su Steam la ricezione è stata tiepida, in gran parte a causa della scarsa ottimizzazione. Ci si augura che l’esperienza su PS4 sia più convincente.

I-AM-Setsuna[!] I Am Setsuna (PC, PS4)
Quando a un appassionato di jRpg dici che Square Enix sta producendo un gioco di ruolo che si ispira fortemente a Chrono Trigger, offrendo una buona narrazione, un combat system avvincente e meccaniche profonde, probabilmente vi chiederà dove si può effettuare il preorder del titolo in questione. È questo il tipo di attesa che sembra meritare I Am Setsuna. Non un gdr colossale, con un mondo immenso da esplorare e sidequest a valanga, ma un’avventura coinvolgente dal gusto squisitamente retrò.

Il più atteso del mese per: GabreckLeoNick85, Talesofmanu.

[-] Kill Strain (PS4)
L’idea di proporre un MOBA con meccaniche da twin stick shooter può essere interessante, per quanto il genere inizi ad essere un po’ saturo. La distribuzione come free to play comunque permetterà a tutti di dare una chance a questo titolo, che tuttavia ha lasciato interdetti i giornalisti che hanno avuto modo di provarlo finora. Alcune scelte di game design e una pulizia grafica da rivedere sembrano limitare questa nuova IP.


 26 luglio 

[?] We Happy Few (Xbox One, PC)
Ispirato dal mondo distopico di Aldous Huxley, We Happy Few si è subito mostrato come un titolo dalle meccaniche interessanti. Curiosa anche la decisione di strutturare il titolo come un survival con generazione procedurale dei livelli. Le prove sul campo in occasione dell’E3 parlano di qualche problema tecnico di troppo e di una certa confusione nel proporre gli obiettivi al giocatore, ma si tratta indubbiamente di qualcosa di interessante, che vale la pena di seguire.


 29 luglio 

[?] Fairy Fencer F Advent Dark Force (PS4)
Versione riveduta e ampliata del Fairy Fencer F per PS3, il titolo di Compile Heart si propone come un jRpg senza troppe pretese. Il sistema di combattimento richiama fortemente quello della serie Hyperdimension Neptunia e le aggiunte proposte in Advent Dark Force limano alcuni difetti del titolo originale. Non si tratta probabilmente di un’avventura imperdibile, ma può essere interessante per gli amanti del genere.